Il candidato dem Joe Biden sarebbe in netto vantaggio in due degli stati chiave: +5% in Florida e +7 per cento in Pennsylvania su Donald Trump.

USA – Joe Biden viaggia spedito verso l’elezione alla Casa Bianca. Al tempo stesso, l’attuale inquilino della stanza ovale è alle prese con la positività al Covid-19 e, pertanto, dovrà saltare diversi appuntamenti elettorali in programma.

Florida e Pennsylvania a Biden

Secondo l’ultimo sondaggio effettuato dal New York Times-Siena College, uno dei primi dopo il duello tv di martedì scorso a Cleveland, l’ex vice-presidente sarebbe forte di un +5% in Florida (47% a 42%) e +7% in Pennsylvania (49% a 42%).
Questi due stati sono considerati tra quelli chiave perché assegnano rispettivamente 29 e 20 Grandi elettori e perché spesso nelle tornate precedenti avevano assegnato la vittoria sul filo di lana. Nello specifico, nel 2016 andarono a Trump con circa l’1% di margine.

Joe Biden
archivio Image / Cronaca / Joe Biden / foto Imago/Image

Le elezioni del 3 novembre

Manca un mese alle attesissime elezioni presidenziali, in programma il 3 novembre 2020. In palio ci sono 538 Grandi elettori e, pertanto, ne occorrono 270 per ottenere la nomina a presidente degli Stati Uniti. Secondo 270towin.com, il sito che aggiorna continuamente le intenzioni di voto e la risultante degli eletti, al momento Biden gode di un netto vantaggio su Trump, avendo riportato al Partito Democratico molti Stati che nel 2016 voltarono le spalle all’Asinello, in primis il Michigan e il Wisconsin. Pertanto, come quattro anni fa, o Trump riuscirà in un ribaltone (imprevisto dalla gran parte dei sondaggi) o dovrà lasciare la Casa Bianca dopo un solo mandato.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Il giallo sulle condizioni di Trump, poi il video del Presidente: ‘Torno presto’. Ma non è fuori pericolo

Coronavirus, Conte: “Il nemico non è stato sconfitto”