Scambiato per un ladro, 18enne fa causa ad Apple per un miliardo di dollari

Usa, diciottenne scambiato per un ladro fa causa alla Apple per un miliardo di dollari. Indagini ancora in corso, la società non commenta.

È di un miliardo di dollari la richiesta di risarcimento avanzata da un diciottenne che ha deciso di fare causa ad Apple dopo essere stato accusato, a suo avviso ingiustamente, di essere un ladro. Per quanto riguarda una serie di rapine il giovane è già stato scagionato e i fascicoli sono stati archiviati.

Usa, diciottenne scambiato per un ladro fa causa alla Apple per un miliardo di dollari

Ousmane Bah sarebbe stato incastrato in maniera erronea dal sistema di riconoscimento facciale installato nei negozi della Mela. Il giovane è stato arrestato a novembre ma sembra che il mandato di arresto avesse allegate le foto di un’altra persona.

Il ragazzo, avuta conferma che i video delle telecamere di sorveglianza avrebbero mostrato un soggetto “neanche lontanamente simile a lui“, ha deciso di muoversi per vie legali.

Apple
Fonte foto: https://www.facebook.com/apple

La posizione di Apple, nel mirino il sistema di riconoscimento. L’errore potrebbe essere stato causato dal tesserino studentesco del diciottenne

La società non ha commentato la vicenda. Stando a quelle che sono quindi solo ipotesi, l’errore nasce da un tesserino studentesco appartenente a Bah e finito nelle mani del vero malfattore che lo avrebbe sfruttato per nascondere la propria identità.

Proprio partendo dal tesserino, il sistema della Apple avrebbe rilevato la presenza di Bah. Alcuni dei casi in cui Bah risultava accusato sono stati archiviati per l’evidenza del fatto che il giovane non avrebbe potuto commettere il reato.

ultimo aggiornamento: 24-04-2019

X