Le elezioni di Midterm degli Usa riguardano anche l’Europa. Il vantaggio dei Repubblicani al Congresso avrà ripercussione sugli scambi commerciali.

Quello che teme l’Ue, a partire da Germania e Francia, è che l’avanzata del partito repubblicano e della frangia trumpiana, possa virare verso una politica commerciale proibizionista. Questo potrebbe essere un rischio molto forte per l’economia europea, soprattutto in questo periodo di crisi. In bilico non è solo la tenuta dei democratici e del prosieguo dell’amministrazione Biden alle prossime elezioni, ma anche i rapporti commerciali transatlantici.

Le elezioni di Midterm negli Usa avranno serie ripercussioni sull’Europa e sul mondo intero. In quanto leader del mondo occidentale, se guidato da repubblicani trumpiani, l’America potrebbe cambiare rotta su vari punti internazionali come il sostegno all’Ucraina contro la Russia, o sul clima dove si potrebbe tornare indietro e avere devastanti ripercussioni per il mondo intero.

Donald Trump
Donald Trump

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I malumori tra Ue e Usa

Ma quello che nell’imminente preoccupa l’Europa è una politica proibizionista che potrebbe mettere in campo il Congresso guidato dai Repubblicani. Per cercare di guadagnare consensi Biden aveva messo mano al suo progetto green l’Inflation reduction act dando incentivi a coloro che comprano auto elettriche però solo Made in Usa facendo gradare alla discriminazione alle case automobilistiche Ue.

“È un problema che preoccupa molti Paesi e aziende, che ho sollevato con i nostri partner statunitensi nelle ultime settimane. Sembrerebbe che molti dei sussidi ecologici previsti dalla legge possano discriminare le industrie dell’Ue nel settore automobilistico, delle energie rinnovabili, delle batterie e ad alta intensità energetica”, ha detto il vice presidente della Commissione europea, con delega al Commercio internazionale.

I rapporti commerciali avevano ripreso fiato tra Usa e Ue dopo la guerra con l’America di Trump come ha dimostrato l’accordo sul gnl in Europa. Anche se su questo molti paesi e soprattutto Francia e Germania hanno accusato Washington di tenere il prezzo troppo alto per le esportazioni di gnl e di star facendo enormi profitti sul gas dato ai paesi europei e addirittura arriva la minaccia di una denuncia alla Wto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 09-11-2022


Giorgetti: “Domani Cdm per il decreto Aiuti”

Pensioni rivalutate dal 1°gennaio: le disposizioni Inps