I vaccini Covid disponibili in Italia. Con il passare delle settimane i numeri aumentano nel nostro Paese e la campagna entra nel vivo.

ROMA – I vaccini Covid disponibili in Italia sono tre. Dopo Pfizer e Moderna, l’Aifa ha dato il via libera anche ad AstraZeneca. Autorizzazioni che, secondo il piano da parte del Governo, dovrebbe portare alla vaccinazione di 4 milioni di persone tra febbraio e marzo. Numeri che, come detto, sono molto variabili.

La conferma dei piani dipenderà dal rispetto delle consegne e dai vaccini a disposizione. Nelle prossime settimane, infatti, potrebbero essere autorizzazioni altri farmaci e il numero delle persone vaccinate aumenterà di conseguenza.

I vaccini a disposizione

A disposizione, come detto, in Italia ci sono tre vaccini. Il primo autorizzato è stato quello di Pfizer. Subito dopo è toccato a Moderna. Si è dovuto aspettare qualche giorno in più, invece, per avere il via libera di AstraZeneca.

Sono queste le case farmaceutiche che hanno ottenuto l’approvazione degli enti regolatori italiani ed europei. Farmaci che consentiranno di aumentare i numeri dei vaccinati e, di conseguenza, accelerare il ritorno ad una normalità. I ritardi registrati nelle consegne hanno rallentato un po’ la corsa, ma il tempo di recuperare il tempo perso c’è.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

I vaccini che potrebbero essere approvati

A disposizione dell’Italia, però, presto potrebbero esserci anche ulteriori vaccini. Il primo che dovrebbe avere il via libera è quello di Johnson&Johnson. L’azienda americana nei prossimi giorni chiederà l’autorizzazione all’ente americano e subito dopo a quello europeo.

Contatti in corso sia con la Russia e con la Cina per verificare la sicurezza di Sputnik e Sinovac. Anche questi a breve potrebbero avere l’approvazione. Bisognerà aspettare ancora qualche mese, invece, per Sanofi e ReiThera. Non sono escluse sorprese nelle prossime settimane con molte aziende al lavoro per consentire alla popolazione di tornare alla normalità.


Vaccini Covid, come funzioneranno le ‘primule’

Festival di Sanremo 2021, nessuna squalifica Fedez e Francesca Michielin