Vaccini contro il Covid, i dati in Europa: Italia al primo posto in rapporto alla popolazione. Speranza: “Precedenza a medici di base e pediatri”.

L’Italia accelera nella somministrazione dei vaccini contro il Covid e nella giornata del 7 gennaio si guadagna il primo posto in Europa in rapporto alla popolazione.

Vaccini Covid, Italia al primo posto in Europa in rapporto alla popolazione

I dati sono quelli forniti da Our World in data, che analizza i numeri ufficiali comunicati dai ministeri della Salute di diversi Paesi, tra cui l’Italia.

Dopo un inizio quantomeno sottotono, l’Italia inizia ad operare a pieno regime e supera la Germania per vaccini fatti in rapporto alla popolazione. Calcolando il valore assoluto l’Italia consolida il secondo posto con le sue 320.000 somministrazioni, che hanno coperto lo 0,5% della popolazione. A livello mondiale il nostro Paese si piazza all’ottavo posto sempre in rapporto alla popolazione. Numeri incoraggianti considerando che le prime dosi del vaccino contro il Covid sono arrivate solo alla fine del mese di dicembre.

Vaccino
Vaccino

Speranza, “Precedenza a medici di base e pediatri”

A proposito di vaccini, il ministro della Salute Roberto Speranza ha fatto sapere che medici di medicina generale e pediatri hanno la priorità nella gerarchi delle vaccinazioni. Come per i medici, il personale sanitario e gli operatori delle Rsa la somministrazione è su base volontaria.

“I medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, come tutto il personale sanitario, hanno la priorità nelle vaccinazioni. E, come già previsto dal piano strategico, avranno un ruolo fondamentale in fasi diverse della campagna di somministrazione del vaccino anti Covid-19”.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
coronavirus cronaca vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 07-01-2021


Botti di Capodanno, il 13enne morto ad Asti ucciso da un proiettile

Dallo Sciamano ai Boogaloo passando per i Proud Boys: chi sono i ‘Patrioti’ di Trump