Le linee guida del Governo sui vaccini Covid: hub aperti fino a 12 ore 7 giorni su 7 e una somministrazione ogni 10 minuti.

ROMA – Le nuove linee guida del Governo sui vaccini Covid sono state definite. Nel documento, riportato da La Repubblica, è precisato che gli hub devono restare aperti tutti i giorni per almeno 12 ore, facilmente raggiungibili anche per i disabili e in grado di fare 750 somministrazioni, al ritmo di una dose ogni 10 minuti.

Per le realtà maggiormente in difficoltà possibile anche l’aiuto della Protezione Civile. L’obiettivo resta quello di provare a dare maggiore omogeneità tra le Regioni.

I centri vaccinali

Nel documento sono dati dei suggerimenti anche per quanto riguarda i centri vaccinali che possono essere maggiori, minori e mobili. Nei primi sono previsti due o più medici, cinque o più linee vaccinali e anche due operatori sanitari e volontari.

Per quanto riguarda i minori o i mobili, sono previste quattro linee al lavoro e i numeri saranno ovviamente più bassi rispetto alle prime strutture. Resta valida la possibilità di creare hub in palestre, palazzetti, parcheggi di supermercati e ogni altro ambiente considerato idoneo. Un numero destinato ad aumentare con l’arrivo dell’estate”.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Linee guida non vincolanti

Nel documento è precisato che “le linee guida sono da intendersi quale indirizzo non vincolante e hanno solo lo scopo di suggerire un modello organizzativo e funzionale omogeneo riguardante l’allestimento dei centri vaccinali straordinari, che possa essere di riferimento per l’incremento della capacità vaccinale sul territorio“.

Come detto, in caso di ritardi o mancanze è possibile chiedere aiuto alla Protezione Civile e ai militari. Indicazioni che dovrebbero essere molto utili per il cambio di passo e arrivare il prima possibile alla normalità. Un piano che potrebbe portare al raggiungimento dell’obiettivo di 500mila vaccinazioni al giorno.

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 24-03-2021


Venezia compie 1.600 anni, il programma delle celebrazioni

La carezza dell’infermiera ad un bambino di sette mesi: la foto simbolo della terza ondata