La circolare del Ministero della salute sulla somministrazione del vaccino contro il Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni. Come e quando avviene la somministrazione.

Il Ministero della Salute ha diramato la circolare con la quale chiarisce le regole per la somministrazione del vaccino contro il Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il via libera da parte dell’Aifa

La circolare è stata diramata ad una settimana circa dal via libera dell’Aifa alla somministrazione del vaccino ai bambini dai 5 agli 11 anni. La Commissione tecnico scientifica dell’Aifa, dando il via libera alla vaccinazione dei bambini, ha accolto il parere dell’Ema, che aveva autorizzato la somministrazione di Pfizer ai bambini.

Covid, il vaccino ai bambini di 5 a 11 anni: la circolare del Ministero della Salute. Come e quando avviene la somministrazione

Nei bambini si procede con la somministrazione di 10 mcg/dose per via intramuscolare. Tradotto, la dose, ovviamente minore rispetto a quella utilizzata per gli adulti, viene somministrata con una iniezione sulla parte alta del braccio. Proprio come negli adulti.

Anche per i bambini si procede con la somministrazione di due dosi a distanza di tre settimane l’una dall’altra.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

La dose aggiuntiva per i bambini fragili

Anche per i bambini immunocompromessi o super-fragili è prevista la somministrazione di una terza dose che deve essere somministrata a 28 giorni di distanza dalla somministrazione della seconda.

Nei bambini sottoposti a trapianto di organo solido, trapianto di cellule staminali emopoietiche o con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia o a trattamenti farmacologici è possibile somministrare una dose addizionale almeno 28 giorni dopo la seconda dose“, si legge nelle indicazioni del Ministero come riferito dall’Adnkronos.

Speranza, “Le persone devono fidarsi dei pediatri”

Per i bambini dai 5 agli 11 anni, la campagna di vaccinazione si apre il 16 dicembre, come preannunciato dal Commissario Figliuolo e come confermato dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Proprio il ministro Speranza ha invitato i genitori a fidarsi dei pediatri e dei medici che hanno approvato la somministrazione del vaccino ai bambini.

La mia opinione è che le persone devono fidarsi dei pediatri di libera scelta. Abbiamo la fortuna di essere un grande Paese, con medici pediatri di grandissima qualità. Sono persone che hanno dedicato la loro vita ai nostri figli, ai nostri piccoli. Hanno dedicato tutta la loro esperienza e i loro studi a questo. Su una questione così delicata bisogna fidarsi a chi ha dedicato una vita a questa materia“, ha dichiarato Speranza.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Ministero della Salute.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 10-12-2021


Roma, rapinatore travestito da Babbo Natale rapina una farmacia

Covid, l’allarme di Simeu: “Pronto soccorso ancora in difficoltà”