Anche i bambini devono fare il vaccino contro il Covid? E quando potranno farlo? Cosa sappiamo.

Una delle riflessioni in questa nuova fase dell’emergenza coronavirus riguarda la vaccinazione dei più piccoli: i bambini devono fare il vaccino contro il Covid? E quando potranno farlo? Il tema è particolarmente delicato anche per la mole di fake news che ha invaso la rete. Vaccini e bambini sono due parole che accostate purtroppo in molte persone innescano un meccanismo difensivo, di tutela. È bene allora provare a fare il punto della situazione per avere le idee chiare quando saremo chiamati a decidere cosa fare.

Gli ultimi studi: in via di approvazione il vaccino Pfizer per i 12-15 anni

Al momento non è prevista la vaccinazione dei più piccoli per un semplice motivo pratico: tutti i vaccini somministrati fino a questo moment sono stati approvati per una somministrazione a persone dai 18 anni in su. Le autorità sanitarie stanno ora analizzando i dati forniti da Pfizer, che ha chiesto il via libera al vaccino per i ragazzi dai 12 ai 15 anni. I dati presentati dalla società sono buoni e dovrebbe arrivare il via libera.

Ovviamente anche per i bambini arriverà un’arma nella lotta contro il Covid, solo che per quanto riguarda i vaccini gli studi sono iniziati ovviamente dalla popolazione adulta. La vaccinazione dei bambini non è considerata una questione emergenziale anche perché i più piccoli, fortunatamente, dal punto di vista della malattia sono stati interessati solo in maniera marginale da questa emergenza sanitaria. Per questa serie di motivi i dati sui vaccini in età pediatrica sono limitatissimi.

Provando a fare un’ipotesi, si stima che un vaccino per i bambini con meno di dodici anni sarà disponibile a partire dal 2022.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

I bambini devono fare il vaccino contro il Covid?

La domanda principale che molti si fanno è la solita: è necessario e soprattutto sicuro vaccinare i bambini? Nei più piccoli sono rari i casi di forme gravi di Covid. Ma i bambini possono contribuire alla diffusione del virus mettendo a rischio i nonni o i genitori.

Nonostante la percentuale sia fortunatamente molto bassa, i dati ci dicono che anche i bambini possono essere colpiti in forma grave dal nuovo coronavirus. Il vaccino andrebbe a coprire anche questa piccola percentuale riducendo ulteriormente i rischi.

Proprio come per l’influenza, i bambini saranno vaccinati anche contro il Covid. Resta da capire se, per i più piccoli, possa essere uno dei vaccini obbligatori oppure se sarà lasciata libertà di scelta.

TAG:
vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 08-05-2021


Libia, tornato a Mazara il peschereccio “Aliseo”, colpito da una motovedetta militare di Tripoli

Matrimoni, le regole per il ricevimento. Quanti invitati? Si può ballare?