Valentino Rossi sul ritiro: “Ho molti amici del paddock e non mi sento solo”.

ROMA – Valentino Rossi è ritornato al parlare del possibile ritiro a pochi giorni dal weekend di Le Mans. Il Dottore ha confermato di sentirsi molto bene in questo mondo. “Negli ultimi anni – ha ammesso il pilota di Tavullia riportato da Tuttosport ho avuto meno paura di smettere. Pensavo che una volta chiuso questo capitolo sarebbe stato tutto noioso. Il fatto è che mi piace la vita da atleta, allenarmi ogni giorno e avere un obiettivo. Forse quando appenderò il casco al chiodo dovrò fare qualcosa di importante“.

E chissà forse nel Motorsport: “Ho ancora tanti amici e non mi sento solo – ha detto Rossi – passiamo tanto tempo insieme e questo mi mantiene giovane“.

Nel 2022 in MotoGP la VR46

Il prossimo sarà un anno importante per Valentino Rossi con il suo team che esordirà in MotoGP. “Abbiamo lavorato a questo accordo per due anni – ha detto – non abbiamo mai parlato direttamente con Aramco, ma con Tanal e il Principe […]. Sono molto orgoglioso del lavoro fatto visto che per me è un cerco che si chiude. Siamo partiti con Franco (Morbidelli ndr) e Luca (Marini), abbiamo fatto il team in Moto3 e in Moto2 e ora andremo in MotoGP“.

Rossi Valentino
Rossi Valentino

Accordo vicino con la Ducati

I dubbi sui piloti non sono ancora stati sciolti e molto dipenderà dall’accordo con la casa che metterà a disposizione la moto. Nelle ultime ore sembra aver preso piede l’ipotesi Ducati e, in questo caso, molto probabilmente ci sarà il passaggio di Luca Marini e forse Enea Bastianini.

Ma il pilota di Tavullia non esclude neanche la possibilità di una promozione di Marco Bezzecchi o di un accordo con Franco Morbidelli in caso di rottura con Petronas. E’ viva anche l’ipotesi di una ultima stagione per lui con il suo team.


App per autovelox: le più richieste (e che funzionano) del 2021

Brawn, “Ferrari non lontana da Red Bull e Mercedes”