È morto il cosmonauta Valerij Bykovskij: ha trascorso 21 ore nello spazio

È morto il cosmonauta Valerij Bykovskij

La Russia piange la morte di Valerij Bykovskij, uno dei primi cosmonauti ad andare in orbita. La notizia confermata dalla Roscosmos.

È morto all’età di 84 anni Valerij Bykovskij, uno dei militari russi scelti per la prima missione nello spazio e detentore del record di durata di volo nello spazio in solitaria.

Morto il cosmonauta Valerij Bykovskij: aveva ottantaquattro anni

La notizia della morte di Bykovskij è stato confermata dalla Roscosmos. Aveva ottantaquattro anni. Non sono state specificate le cause della scomparsa di un uomo entrato nella storia della Russia.

Roscosmos
Fonte foto: https://www.facebook.com/Roscosmos

Il primo lancio di Valerij Bykovskij e la grande corsa alla conquista della Luna, un sogno infranto vinto dagli Stati Uniti

Valerij Bykovskij fece il suo primo lancio nello spazio nel 1963 e lavorò per portare a termine il grande sogno sovietico: vincere la corsa verso la luna. Il cosmonauta era tra i candidati a partecipare alla missione che avrebbe potuto cambiare il corso della storia, invece sarebbe stata l’America ad aggiudicarsi la corsa tecnologica, costringendo Mosca ad annullare i piani per cercare una nuova sfida in cui sarebbe potuta arrivare prima.

Gli ultimi lanci e le ultime ore nello spazio

Fece il suo secondo viaggio nello spazio nel 1976, mentre il terzo e ultimo lancio risale al 1978. Avrebbe trascorso in orbita un totale di ventuno giorni. Avrebbe lasciato il gruppo di cosmonauti nel 1982 e divenne prima ingegnere sperimentale e poi direttore della Casa delle scienze e della cultura sovietica situata a Berlino, dove concluse la sua carriera prima della pensione nel 1990.

ultimo aggiornamento: 28-03-2019

X