Valledolmo (Palermo), notaio arrestato per caporalato

Valledolmo (Palermo), notaio arrestato per caporalato

Un notaio di Valledolmo (Palermo) è stato arrestato con l’accusa di sfruttamento degli operai. L’indagine è stata condotta dai carabinieri.

VALLEDOLMO (PALERMO) – Sfruttava gli operai che lavoravano nelle sue proprietà. Con questa accusa un notaio di Valledolmo, paesino in provincia di Palermo, è stato arrestato. L’indagine – condotta dalla Procura – è durata più di un anno ed ha messo alla luce pastori e operai che venivano pagati 25 euro per turni che duravano anche 13 ore (meno di due euro all’ora).

Dopo aver accertato questa vicenda la Procura ha emesso il mandato di custodia cautelare ai domiciliari eseguito dai carabinieri. Le accuse sono: sfruttamento del lavoro, caporalato ed estorsione in concorso con un proprio collaboratore, anche lui iscritto sul registro degli indagati.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Valledolmo (Palermo), notaio arrestato per capolarato

Le indagini sono partiti circa un anno fa. I controlli dei carabinieri hanno portato alla luce lo sfruttamento da parte del notaio dei suoi lavoratori. I dipendenti iniziavano a lavorare alle 6:30 e rientravano a casa la sera per 25 euro al giorno (ovvero meno di due euro all’ora). I militari quindi hanno fermato l’uomo in attesa di ulteriori sviluppi sulla vicenda che potrebbero avvenire nelle prossime ore.

L’inchiesta, infatti, continuerà nelle prossime ore per stabilire meglio la posizione degli indagati. Gli operai e il notaio con il suo collaboratore dovrebbero essere ascoltati a breve per accertare l’episodio e chiarire alcune cose che ancora sono avvolte il mistero.

La Procura ha emesso una custodia cautelare ai domiciliari in attesa del processo che dovrebbe iniziare nelle prossime settimane. Intanto le aziende sono state poste sotto sequestro con gli operai che al termine del lungo percorso giudiziario potrebbero avere il rimborso da parte del notaio di tutto il lavoro fatto in questi anni e pagato molto meno di quanto doveva essere fatto da parte del notaio.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/polizia-carabinieri-auto-3394767/

ultimo aggiornamento: 09-03-2019

X