Vannacci tra slogan, selfie e cene da 30 euro
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Vannacci tra slogan, selfie e cene da 30 euro

Roberto Vannacci

Il tour elettorale del generale Roberto Vannacci in Emilia-Romagna: tra slogan controversi, selfie con i sostenitori e cene a 30 euro.

Il generale Roberto Vannacci, in jeans, t-shirt gialla e chewing gum, arriva a San Lazzaro di Savena, periferia di Bologna. Scortato da tre donne vestite di nero, che si definiscono “vannaccine”, Vannacci scherza con i giornalisti e firma copie del suo libro. In questa tappa della campagna elettorale, in una roccaforte della sinistra, non ci sono contestazioni. “Mi muovo solo su invito“, dice il generale, «e ottimizzo tutto quello che posso». Come da fonte ilcorriere.it

Roberto Vannacci
Roberto Vannacci

Un incontro elettorale in Emilia-Romagna

La sala è piena con tutti i 50 posti occupati. Vannacci, con il suo caratteristico sguardo, scherza sul suo passato elettorale e sul ruolo attuale. Tra i presenti c’è un mix di militari, leghisti e persino una democristiana che dichiara: “Non tutto quel che dice mi convince“. Un signore 71enne lo definisce “grandioso. Indica l’ordine che manca al mondo“. Come da informazione ilcorriere.it

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Nel suo comizio di 30 minuti, Vannacci tocca diversi temi controversi: dall’ambientalismo (“Un lusso che solo i ricchi possono permettersi“.) ai diritti (“Hanno un costo, non sono gratis“.) e all’inclusività (“È farlocca, io voglio l’esclusività come la Ferrari e il parmigiano reggiano“). Non mancano riferimenti alla Russia e al fascismo: “Il mondo non si ferma, se ne frega, è fascista“. Come da riferito ilcorriere.it

La cena a 30 euro e il bis di primi

Dopo l’incontro, Vannacci si sposta a Molinella per una cena al ristorante La Torretta. L’evento, promosso con l’invito in dialetto “Du ciachar in cumpagn“, vede la partecipazione di circa 150 commensali, tra cui molti militari e agenti penitenziari. Il menù a 30 euro comprende un bis di primi con tortelloni alla salsiccia e mascarpone, garganelli agli asparagi, carne mista alla griglia con patatine fritte e una crostata all’albicocca. Come da riportato da ilcorriere.it

Durante la cena, il generale ripete il discorso fatto in precedenza, sintetizzandolo in 10 minuti. Difende con vigore le sue teorie, affermando: “Quel che dico piace a tanta gente. Discorsi da bar? E anche se fosse, vogliamo sminuirli?“. L’atmosfera è conviviale, con Vannacci che si presta a numerosi selfie e scherza con i presenti. “Si è inceppata la macchina fotografica?“, chiede ironicamente. Per chi è senza smartphone, scherza: “È arrivata disarmata?“. Come da fonte ilcorriere.it

La serata si conclude prima di mezzanotte con applausi e il generale che sorride: “L’ora delle streghe“. Vannacci dimostra di saper gestire bene il contatto con il pubblico, mantenendo alto il morale dei suoi sostenitori e rafforzando la sua immagine di leader carismatico e controverso.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2024 12:08

Delmastro: “Pratica disumana”. Il pensiero sulla maternità surrogata

nl pixel