Variante HV.1 del Covid: l'emergente minaccia in diffusione
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Variante HV.1 del Covid: l’emergente minaccia in diffusione

Covid

La nuova variante HV.1 del Covid-19 sta guadagnando terreno negli USA, con esperti che prevedono che potrebbe presto diventare dominante.

La nuova variante del Covid-19, identificata come HV.1, sta mostrando un aumento preoccupante negli Stati Uniti. In soli quattordici giorni, la sua presenza è balzata dal 7-8% al 12.9%. Gli esperti avvertono che, se questa tendenza dovesse continuare, HV.1 potrebbe presto superare le varianti Eris (EG.5) e Fornax (FL.1.5.1) e diventare la dominante.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Covid
Covid

Origini e caratteristiche distintive

Isolata principalmente a New York, la sottovariante HV.1 è emersa in un contesto di crescente preoccupazione dovuta alla diffusione della variante Pirola. Raj Rajnarayanan, un noto ricercatore presso il New York Institute of Technology College of Osteopathic Medicine, ha evidenziato che HV.1 presenta un vantaggio in termini di crescita rispetto ad altre varianti presenti a New York. È essenziale monitorare la sua evoluzione e confrontare le prestazioni di HV.1 con quelle della BA.2.86.

Focus internazionale e implicazioni per la salute pubblica

Se la crescita della variante HV.1 dovesse mantenere questo ritmo, potrebbe ben presto diventare un punto focale dell’attenzione internazionale. Come accaduto per altre varianti, anche HV.1 potrebbe essere ribattezzata, seguendo esempi come Triton, Cerbero, Kraken, Arturo, Eris, Pirola e Fornax.

Le varianti sono una parte normale dei virus e risultano da mutazioni. La maggior parte delle varianti non ha un impatto significativo sui tassi di ospedalizzazione, gravità o infettività. Tuttavia, il monitoraggio delle varianti aiuta gli scienziati a comprendere l’efficacia del vaccino, la gravità della malattia, la trasmissione e il rilevamento.

In Italia, il Covid-19 persiste ma senza mostrare picchi allarmanti. Francesco Vaia, direttore Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, ha confermato che, nonostante un lieve aumento dei casi, la pressione sugli ospedali rimane contenuta. Il Ministero della Salute rimane in allerta, pronto a intervenire con misure adeguate se necessario.

A livello globale, le autorità sanitarie stanno monitorando attentamente l’emergere di nuove varianti e adattando le risposte di salute pubblica di conseguenza. La capacità di sequenziare e analizzare rapidamente nuove varianti è fondamentale per comprendere la loro diffusione e potenziale impatto sulla salute pubblica.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2023 13:09

Madre disperata: “Mia figlia rapita dagli uomini di Hamas”

nl pixel