Venezia, turista investito da una macchina: un 18enne è stato arrestato grazie ai genitori

I genitori del 18enne hanno raccontato ai carabinieri i danni dell’auto del figlio. Il giovane è stato fermato per omicidio stradale e omissione di soccorso.

VENEZIA – Questa mattina verso sei un turista sloveno è stato travolto ed ucciso da un giovane veneziano. L’incidente è avvenuto presso lo svincolo di Torre di Fine. Alle prime ore del mattino, il giovane al volante si è trovato davanti il ciclista e lo ha investito. Una signora passata di lì poco dopo ha chiamato i soccorsi ma ora era troppo tardi e l’ambulanza ha costatato il decesso del sessantenne.

I carabinieri hanno individuato il giovane pirata grazie ai genitori

Il 18enne subito dopo l’incidente è tornato a casa e si è messo a dormire. Alla vista dell’auto ammaccata i genitori hanno chiesto delle spiegazioni, con il giovane che si è giustificato dicendo di essere incappato di una foratura. Spiegazione che non è piaciuta al padre e alla madre che sono andati sul luogo dell’incidente ed anno raccontato tutto ai carabinieri. Le forze dell’ordine sono andati a casa e hanno portato il ragazzo in caserma per accertamenti. Interrogato dal magistrato di turno, il 18enne è stato fermato per omicidio stradale e omissione di soccorso. Ora si attendono i risultati per vedere se era sotto effetti di alcol o di sostanze stupefacenti.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-08-2017

Francesco Spagnolo

X