Venezuela, il clima è di terrore. Giornalista denuncia di essere stato trattenuto dopo un’intervista a Maduro. Le autorità gli hanno sottratto materiale video e poi lo hanno espulso dal paese.

Giallo in Venezuela dopo la denuncia di un giornalista che ha reso noto di essere stato fermato dalle autorità dopo aver intervistato Maduro.

Giornalista americano trattenuto nel palazzo presidenziale dopo l’intervista a Maduro

Il giornalista, statunitense ma di origine messicana, lavora per la Univision ed era riuscito a ottenere un’intervista con il presidente Maduro. Intervista in effetti effettuata all’interno del Palazzo presidenziale.

Proprio nel Palazzo presidenziale, però, il giornalista e gli uomini della sua troupe sono stati trattenuti per motivi che non gli sarebbero stati spiegati.

Sottratto materiale video in cui si vedevano cittadini venezuelani intenti a frugare nei secchioni dell’immondizia alla ricerca di cibo

Parlando ai microfoni della Bbc, Ramos ha spiegato che le autorità gli hanno sottratto il materiale video che lo stesso giornalista aveva mostrato a Maduro nel corso dell’intervista. Le immagini, stando a quanto riferito dal giornalista, mostravano alcuni venezuelani intenti a frugare nei secchioni dell’immondizia alla ricerca di qualcosa da mangiare.

Il giornalista e la sua troupe espulsi dal Venezuela

I video sono stati sequestrati dalle autorità venezuelane e il giornalista è stato espulso dal Venezuela, dove la situazione resta critica. Il paese è spaccato in due tra i sostenitori di Maduro e quelli di Guaidò, con il presidente auto-proclamato che avrebbe paventato agli alleati americani il ricorso alla violenza per mettere fine alla guerra civile e all’esperienza di governo di Maduro.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
esteri evidenza Guaidò Maduro Venezuela

ultimo aggiornamento: 26-02-2019


Iran, il moderato Zarif si dimette. Lascia il ministro degli Esteri, artefice dell’accordo sul nucleare

Brexit, passo indietro di Theresa May?