Venezuela, Parra si autoproclama presidente al posto di Guaidó

Venezuela, il deputato Parra si autoproclama presidente del Parlamento contro Guaidó

Ancora caos e tensione politica in Venezuela. Il deputato Parra, vicino a Maduro, si è autoproclamato presidente del Parlamento, carica detenuta da Guaidó.

CARACAS – Il Venezuela non riesce a uscire dalla crisi istituzionale tra il presidente Maduro e il Parlamento.

Parlamento, Parra si autoproclama presidente

A sorpresa, infatti, il deputato Luis Parra, rivale di Juan Guaidó e fedele al presidente Nicolas Maduro, si è autoproclamato presidente del Parlamento. L’opposizione, a cui è stato impedito di entrare nell’Assemblea nazionale a causa di lunghissimi controlli da parte della polizia, ha denunciato la mossa come un “colpo di Stato parlamentare”. Parra ha annunciato la sua decisione insieme ai deputati Franklyn Duarte e Josè Gregorio Noriega, presentati come i suoi vice, con l’appoggio di altri parlamentari dell’opposizione, ma non di quelli che sostengono il presidente uscente Guaidó. In suo favore avrebbero votato invece tutti i 44 deputati del gruppo “chavista” del presidente Nicolas Maduro che da settembre sono tornati a partecipare ai lavori parlamentari.

Venezuela
fonte foto https://twitter.com/J_2Tha_J

La reazione di Guaidó

Juan Guaidó ha denunciato l’accaduto come “un golpe contro il Parlamento” realizzato “in associazione con la dittatura, avvenuto con il sequestro di un gruppo di deputati, senza quorum e privo di qualsiasi legalità costituzionale“.

Venezuela, ancora tensioni fuori dall’Assemblea

Per tutto il pomeriggio l’esterno dell’edificio che ospita la An (Assemblea nazionale) è stato teatro di forti tensioni per l’azione delle polizia governativa che ha impedito l’ingresso nell’emiciclo di molti deputati del gruppo maggioritario dell’opposizione che intendeva far rieleggere il presidente uscente Guaidó per un altro anno.

ultimo aggiornamento: 06-01-2020

X