Venezuela, ora Guaidò alza la voce: Sconcertante la posizione dell’Italia

Venezuela, Guaidò alza la voce: sconcertante la posizione politica di Roma, non capiamo perché non prenda una posizione chiara.

Si accende la polemica tra l’Italia e l’Europa (e il Venezuela soprattutto) dopo la visita della delegazione venezuelana alle autorità italiane, tra cui Matteo Salvini e il ministro degli Esteri Moavero Milanesi. Il governo italiano – almeno per il momento – non ha preso ufficialmente posizione scatenando le polemiche. Anche Guaidò sembra aver esaurito la pazienza arrivando a definire sconcertante la neutralità di Roma.

Juan Guaido
fonte foto https://twitter.com/jguaido

Venezuela, Guaidò: Con profondo sconcerto non comprendiamo le ragioni della posizione politica italiana

Con profondo sconcerto non comprendiamo le ragioni della posizione politica italiana. Non capiamo perché il Paese europeo a noi più vicino non prenda una posizione chiara e netta contro il dittatore Maduro e non chieda, con forza, libere elezioni sotto l’egida della comunità internazionale e lo sblocco degli aiuti umanitari“, recita la lettera inviata da Guaidò agli italiani.

Guaidò ha poi parlato del rapporto che lega Italia e Venezuela invitando il governo italiano a prendere una posizione al fianco della democrazia, come fatto dalla comunità europea.

“L’Italia è uno dei pochi Paesi che non ha ancora riconosciuto questo percorso. Il Venezuela e l’Italia hanno profonde radici comuni. I venezuelani sentono gli italiani come fratelli, da sempre. Oltre due milioni di venezuelani portano orgogliosamente cognomi italiani. Una comunità numerosa che guarda all’Italia come un punto di riferimento”.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial

Guaidò: Stiamo vivendo una catastrofe umanitaria senza precedenti

“Stiamo vivendo una catastrofe umanitaria senza precedenti, a causa di un governo illegittimo e non riconosciuto dalla comunità internazionale. Tutta la comunità italiana in Venezuela è vittima della dittatura, ed è vittima tanto quanto i venezuelani del flagello della fame e della mancanza di medicine”.

Italia pronta a prendere posizione sul caso venezuelano

Dopo l’incontro con la delegazione venezuelana a la telefonata “cordiale” con Guaidò, Salvini ha fatto sapere, dopo aver ribadito il suo sostegno a Guaidò, che la posizione ufficiale dell’Italia sarà espressa dal ministro degli Esteri Moavero Milanesi.

ultimo aggiornamento: 12-02-2019

X