Il verbale di conciliazione può essere considerato a tutti gli effetti un titolo esecutivo? Scopri quando viene riconosciuto per legge…

Quando il verbale di conciliazione è riconosciuto come titolo esecutivo? Stando a quanto disciplinato dall’articolo 12 del Decreto Legislativo n.28 del 4 marzo 2010, il verbale di conciliazione diventa titolo esecutivo quando tutte le parti coinvolte ricorrono al supporto di un avvocato. Non solo, il verbale di conciliazione diventa tale quando è stato sottoscritto da tutte le parti coinvolte e dagli stessi avvocati.

Verbale di conciliazione

Il verbale di coinciliazione diventa un titolo esecutivo in diversi casi in cui è richiesto un’intervento specifico come:

  • espropriazione forzata;
  • esecuzione per consegna e rilascio;
  • esecuzione obblighi di fare e non fare;
  • iscrizione ipoteca giudiziale.

Il verbale di conciliazione come titolo esecutivo è una delle novità più importanti introdotte con l’entrata in vigore del Decreto Legge n.69 del 21 giugno 2013 che ha nuovamente ripristinato la mediazione civile e rientra a tutti gli effetti nei titoli esecutivi presenti nell’articolo 474 del Codice di Procedura Civile. Ricordiamo che sono titoli esecutivi:

  • le sentenze, i provvedimenti e gli atti a cui viene riconosciuta per legge efficacia;
  • scritture private autenticate come possono essere obbligazioni, cambiali, titoli di credito;
  • tutti quegli atti ricevuti da un notaio o da un pubblico ufficiale autorizzato per legge

Titolo esecutivo

Il verbale di conciliazione presenta i requisiti previsti dalla legge per essere titolo esecutivo stando agli articoli 411 e 475 del Codice di Procedura Civile. Gli articoli, infatti, disciplinano la materia di esecutività del verbale di conciliazione che prevede l’intervento del giudice che, una volta riconosciuta la regolarità del verbale, ne riconosce l’esecutività con decreto. Importante: il titolo esecutivo derivante dal verbale di conciliazione può essere impugnabili. Si tratta di una richiesta possibile nel momento in cui si presenta la possibilità della nullità o annullabilità di un contratto. E’ possibile così procedere all’impugnabilità seguendo i classici strumenti di impugnativa negoziabile.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 21-04-2017


Assegno non protestato titolo esecutivo

Ipoteca volontaria è titolo esecutivo?