Letta ha incontrato Bonelli e Fratoianni per trovare un accordo anche con loro.

Sia Fratoianni (Sinistra Italiana) che Bonelli (Europa Verde) hanno incontrato il segretario del Pd e hanno detto che rifletteranno sull’accordo e daranno una risposta entro 48 ore. I due hanno esposto il disagio “non solo nostro ma nel Paese e il Pd deve farsi partecipe e carico di questo disagio”.

“Abbiamo registrato una volontà molto forte di un’intesa da parte del Pd e di rendere questa alleanza centrale”. Il problema, come hanno sottolineato, sta proprio nell’agenda Draghi che loro non condividono e non possono prendere parte ad un’alleanza che abbia al centro del suo programma l’agenda Draghi. Ma sembra che si siano fatti dei passi avanti per trovare un accordo secondo il Nazareno. “Letta ha ribadito la forte volontà e determinazione del Pd di stringere questa intesa elettorale, con l’obiettivo di costruire e rafforzare una coalizione larga e plurale, perché lo scopo è essere competitivi e cercare di battere la destra sovranista”.

Nicola Fratoianni
Nicola Fratoianni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La parte di sinistra italiana che vuole avvicinarsi a Conte

All’interno del fronte di sinistra ecologista c’è chi invece tenderebbe a rompere con il Pd e unirsi con i 5 stelle, più vicini a loro per molti aspetti. Anche da parte di Conte ci sono stati vari tentativi per convincere Fratoianni e Bonelli a passare con loro e lasciar perdere i dem alleati con i centristi. Nel frattempo per il Pd è preoccupato per questa evasione che costerebbe uno spostamento del partito verso il centro a rischio di perdere una frangia di elettorato e regalarla a Conte.

“A mio avviso la coalizione deve essere la più ampia possibile per essere competitiva e fermare gli estremismi” ha detto invece Di Maio che spera si risolva in una larga alleanza tra Pd e centristi e frangia sinistra ecologista per battere sia i 5 stelle che la destra sovranista.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-08-2022


Sicilia: Musumeci si dimette

“Provvedimento straordinario”: 17 miliardi per il decreto aiuti