Controlliamo il funzionamento delle App prima del passaggio a windows 10

Ecco come verificare se le nostre App di Windows 7 funzionano su Windows 10

Chi resiste ancora all’ormai inevitabile passaggio a Windows 10, forse ha paura che i suoi programmi non funzionino. Ecco come verificare se è tutto ok.

Dopo il termine del supporto esteso a Windows 7, il passaggio a Windows 10 dovrebbe essere una priorità per tutti. I casi in cui i computer o l’hardware sono così vecchi da non permettere l’aggiornamento dovrebbero essere davvero remoti, visto che si tratta di dispositivi con almeno 10 anni di servizio.

La verità è che molte persone “resistono” un po’ per abitudine, un po’ perché temono che i loro programmi smettano di funzionare. Per fortuna esistono alcuni sistemi sistemi per provare Windows 10, e verificare che funzioni tutto prima del passaggio definitivo.

La soluzione ovvia: documentiamoci prima del passaggio a Windows 10

Partiamo con la soluzione più semplice, quasi ovvia. Il modo migliore per capire se i nostri programmi continueranno a funzionare dopo il passaggio a Windows 10 è quello di fare qualche ricerca su Internet.

Google chrome
Fonte foto: https://stocksnap.io/photo/9YQBFH7PYQ

Sicuramente i siti ufficiali dei produttori, o le community di appassionati, sapranno dare una risposta definitiva ai nostri dubbi.

Se invece abbiamo a che fare con un programma molto datato o molto specifico per cui non troviamo informazioni, allora possiamo provvedere con uno dei metodi alternativi.

Proviamo tutto in una macchina virtuale

Anche in questo caso, parliamo di un’idea quasi ovvia: il modo migliore per testare le nostre App è quello di provarle su un altro computer, il che è contro all’idea di non sostituire quello che abbiamo.

Per fortuna però le macchine virtuali possono venirci in aiuto. Se il nostro computer è abbastanza potente da far girare Windows 10, il che è molto probabile, possiamo impostare una macchina virtuale con Windows 10 e usarla per collaudare tutti i nostri software. Verificato che sia tutto ok, possiamo pensare di effettuare il passaggio in modo definitivo.

Macchine virtuali gia pronte Microsoft

Se invece siamo già dell’idea di muoverci verso il passaggio a Windows 10 definitivo, possiamo fare il contrario:

  • facciamo un backup di Windos 7;
  • installiamo Windows 10;
  • creiamo una macchina virtuale con Windows 7;
  • Riversiamo il backup nella macchina così creata

In questo modo avremo a disposizione una “copia” dl vecchio sistema operativo riversata in un PC virtuale.

Un consiglio per i più tecnici: Il piccolo software Disk2VHD mantenuto da Sysinternals, team ufficiale Microsoft, permette di creare un disco fisso virtuale a partire da un computer fisico, permettendoci in sostanza di riversarlo direttamente in una app di virtualizzazione.

Ultima possibilità: ricordiamoci che il passaggio a Windows 10 non è definitivo

Se siamo ragionevolmente sicuri che tutto funzioni, c’è un’informazione che probabilmente ci convincerà del tutto: se siamo passati a Windows 10 usando lo strumento di aggiornamento ufficiale Microsoft, esiste un sistema per ritornare al vecchio sistema operativo, documentato anche sulla pagina ufficiale dell’assistenza, alla voce Tornare alla versione precedente di Windows.

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/vectors/sistema-operativo-windows-os-1995434/

ultimo aggiornamento: 20-01-2020

X