I due tecnici si sono incontrati due anni fa nella finale dei play-off di Serie C tra Foggia e Pisa, in una sfida che ha regalato moltissime scintille.

MILANO – Gennaro Gattuso e Roberto De Zerbi si ritrovano nuovamente avversari a distanza di due anni. I due tecnici, infatti, sono stati protagonisti nella stagione 2015/2016 della finale play-off tra Foggia e Pisa, in una sfida che ha regalato moltissime scintille in campo tanto da arrivare quasi alle mani e sicuramente domenica si prevede una nuova sfida calda.

Roberto De Zerbi e Gennaro Gattuso
Roberto De Zerbi e Gennaro Gattuso

Benevento-Milan, biglietti e informazioni utili

Gattuso vs De Zerbi, parte seconda

Gennaro Gattuso e Roberto De Zerbi in quella sfida hanno dato vita ad un vero spettacolo. Il tecnico rossonero è stato colpito da un oggetto lanciato dai tifosi del Foggia, con l’arbitro che è stato costretto a sospendere momentaneamente la partita. I due tecnici, durante lo stop, hanno discusso vivacemente arrivando quasi al contatto. Ora si ritrovano nuovamente avversari in una partita sicuramente molto calda per entrambe le squadre.

Gennaro Gattuso Calhanoglu

BeneventoMilan si prepara ad essere una partita molto infuocata sia in campo ma anche in panchina vista la presenza due tecnici dal carattere molto vivace. I rossoneri vogliono vincere per risalire la classifica mentre i campani sono alla ricerca del primo punto nella storia in Serie A. In panchina ci sarà la sfida nella sfida con Gattuso e De Zerbi pronto a dare lo spettacolo a due anni dal loro “litigio”. Il primo round è andato all’attuale tecnico del Milan che ha ottenuto la promozione con il Pisa: i tifosi rossoneri sperano nello stesso risultato ma De Zerbi spera nella rivincita. L’ultima parola spetta sempre al campo ma i due tecnici sono pronti a darsi battaglia sia in campo che in panchina: lo spettacolo è assicurato.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio copertina Gennaro Gattuso milan Roberto De Zerbi

ultimo aggiornamento: 28-11-2017


Milan, non solo Conte e Mancini: anche Allegri tra i candidati

Mercato Milan, Aubameyang pista complicata: c’è il Chelsea