Verso le elezioni, Matteo Salvini: “UE? Vale il programma firmato da me e Berlusconi”

Matteo Salvini a ‘Circo Massimo’: “Prima dell’Europa c’è l’interesse di 60 milioni di italiani”.

MILANO – Prosegue senza sosta la campagna elettore. Il leader della Lega, Matteo Salvini, è intervenuto ai microfoni della trasmissione radiofonica ‘Circo Massimo‘, in onda sulle frequenze di Radio Capital: “L’interesse dei 60 milioni di italiani – dichiara – vale più di ogni altra cosa, anche prima dell’Europa. Su questa questione vale il programma comune del Centrodestra firmato da tutti. Berlusconi si atterrà a quello e anche io. Quando lui ha parlato del 3%, lo ha fatto dicendo di un vincolo sbagliato. Umanamente mi metto nei suoi panni. Per come è stato trattato ci tiene ad avere buoni rapporti con i vertici europei“.

Matteo Salvini sul fascismo: “Ha fatto anche cose buone”

Matteo Salvini si sofferma anche sul candidato premier: “Ho sentito che Berlusconi ha un paio di sorprese. A me piacciono tantissimo, sui presidente del Consiglio poi.. Le sorprese sono belle a Natale“. Quanto alle Regionali del Lazio chiude a Parisi: “Lui dice che è disponibile a candidarsi? Ha fatto il consigliere comunale a Milano, al massimo“. Sulla possibile candidatura di Bossi alle politiche: “Ancora devo decidere“. Chiusura finale su Mussolini: “Ha fatto tante cose: bonificato le paludi, introdotto il sistema delle pensioni. Poi evidentemente ci sono state le leggi razziali, che sono state quanto di più folle. Io alla dittatura preferisco la democrazia“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-01-2018

Francesco Spagnolo

X