Verso Milan-Frosinone: ultima gara a San Siro per Abate e Zapata

Il Milan ha deciso di non rinnovare il contratto di Ignazio Abate e Cristian Zapata. I due veterani, col Frosinone, diranno quindi addio a San Siro

La gara di domenica pomeriggio (ore 18) contro il Frosinone sarà l’ultima, al Meazza, per i due veterani della squadra. Ignazio Abate, vice capitano e scudettato nel 2011 e Cristian Zapata, al Diavolo ormai da sette anni, diranno addio ai loro tifosi al termine dei 90′ con i ciociari. Il terzino destro lo farà sicuramente da titolare, dato l’infortunio di Calabria e le condizioni non ancora al meglio di Conti. Probabile, invece, che il centrale colombiano saluti la Curva Sud alzandosi dalla panchina, dato che Musacchio e Romagnoli dovrebbero costituire la classica cerniera difensiva centrale. La società, con Gazidis in testa, ha deciso di non rinnovare i loro contratti: l’obiettivo è quello di svecchiare la squadra, rinnovandola profondamente.

Milan, le cifre di Ignazio Abate in maglia rossonera

Il terzino destro, classe 1986, è al momento la vera e propria memoria storica del club. Abate, infatti, è il solo giocatore reduce dalla rosa che ha vinto lo scudetto nell’ormai lontana stagione 2010-2011. Erano annate importanti per lui, protagonista anche l’anno successivo nel Milan di Allegri e agli Europei 2012 con gli azzurri guidati da Prandelli.

Giunto al suo undicesimo anno di Milan, Abate ha finora raccolto ben 303 presenze in maglia rossonera, con uno scudetto e una Supercoppa italiana nel curriculum. Nel caso in cui i rossoneri non giungessero a un accordo col suo entourage per il rinnovo, per Abate potrebbero schiudersi le porte dell’avventura in America. I Los Angeles Galaxy sarebbero infatti interessati al calciatore.

Ignazio Abate Torino-Milan
Fonte foto: Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, per Zapata pronta un’avventura in Turchia?

Cristian Zapata veste invece rossonero dall’estate del 2012, dopo un’esperienza non felicissima col Villarreal. Il difensore colombiano, esploso nel decennio precedente con la maglia dell’Udinese, ha disputato quest’anno 20 partite (13 in campionato), facendosi sempre trovare pronto all’appuntamento.

Le sirene che attirano il giocatore colombiano classe ’86 lontano dall’Italia sarebbero, in questo caso, quelle turche. Il Fenerbahce, squadra gloriosa che sta però attraversando un periodo molto difficile, sarebbe sulle sue tracce per potenziare il pacchetto difensivo.

ultimo aggiornamento: 17-05-2019

X