Verso Sassuolo-Milan, Squinzi: “Brutto il pari ad Atene, rossoneri senza fenomeni”

Serie A TIM, Giorgio Squinzi presenta Sassuolo-Milan: “Doveva essere una sfida d’alta quota, e invece…”.

chiudi

Caricamento Player...

Strani incroci per il presidente del Sassuolo Giorgio Squinzi, tifosissimo del Milan che i proprio i nero-verdi, come già accaduto nella storia recente, potrebbero costringere a un clamoroso ribaltone. Il numero uno degli emiliani sa che la sua squadra ha bisogno di tre punti nella sfida di domani sera al Mapei, ma sa anche che i rossoneri dovessero essere battuti la sua squadra del cuore sarebbe costretta a un pericoloso salto nel vuoto, ossia a esonerare Vincenzo Montella.

Giorgio Squinzi: “Doveva essere una sfida d’alta quota, e invece….”

Decisamente amareggiato per le sorti delle sue squadre, Giorgio Squinzi ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “Il mio Sassuolo-Milan più triste. Una partita al di sotto delle aspettative di due o tre mesi fa. Doveva essere una sfida d’alta quota, e invece… Berlusconi dice che il Milan ha sbagliato la campagna acquisti? Riflessione condivisibile, non vedo fenomeni in questa squadra“.

Scetticismo sui cinesi – Quelli dell’Inter sappiamo chi sono, Suning è un grande gruppo. Quelli del Milan… aspettiamo e vediamo. C’è molta incertezza ma noto anche elementi positivi“.

Su Vincenzo Montella – Ho detto che non è un top? Sono pronto a cambiare opinioneLasciamolo lavorare, ma la rosa del Milan non è all’altezza“.