Oggi i tre partiti del centrodestra si incontreranno per discutere sui collegi e candidato premier.

Oggi a Montecitorio ci sarà il primo vertice post-Draghi del centrodestra tra Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi e Matteo Salvini in vista delle elezioni politiche 2022. Sarà un incontro per sciogliere nodi essenziali per le elezioni tra cui la ripartizione dei collegi e la questione innominabile della leadership. Per Giorgia Meloni è tutto chiaro ma le sue convinzioni sembrano non combaciare con i dubbi degli altri due alleati. Nel pomeriggio incontreranno anche i partiti di centro della destra come Udc, Noi con l’Italia, Coraggio Italia di Brugnaro e Italia al centro di Toti.

Sarà una resa dei conti oggi per l’alleanza del centrodestra perché si definirà la regola sancita per le politiche 2018 che assegna al partito vincitore il diritto di indicare il candidato premier della coalizione. Questa è la regola che rivendica Giorgia Meloni, in testa ai sondaggi e primo partito d’Italia e dell’alleanza. Ma il terremoto mediatico scatenato dalla caduta del governo Draghi alla luce dei sondaggi e delle intenzioni di voto hanno fatto tremare tutto l’Occidente.

meloni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Indecisioni su divisione dei collegi uninominali

Le perplessità e le polemiche arrivate anche dalla stampa oltreoceano nei confronti della candidata di Fratelli d’Italia non sono passate inosservate. Dall’Europa, il Ppe punta su Antonio Tajani, uomo istituzionale anche a livello europeo e moderato ma da Fratelli d’Italia ricordano il suo passato monarchico. L’obiettivo di Salvini e Berlusconi e allontanare dalla premiership Meloni perché la più ingombrante con un passato troppo radicato nell’estrema destra post-fascista.

Non sarà facile quindi decidere nemmeno per i collegi uninominali. Secondo i sondaggi dovrebbero andare 40 a FdI, 30 a Lega e 30 a FI. Questo accordo non riguarderà soltanto le politiche ma anche le regionali di ottobre in Lazio, Sicilia e Lombardia, tre appuntamenti importanti anche per la politica locale.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-07-2022


Letta incontra Sala e Di Maio: il gioco delle alleanze

Berlusconi frena sulla premiership: “Meloni spaventa”