La nota di Dazn al termine dell’incontro con il ministro Giorgetti e con la Sottosegretaria Ascani: “La società ribadisce il massimo impegno”.

Dopo le polemiche sull’abbonamento condiviso, DAZN ha incontrato il ministro Giancarlo Giorgetti e la Sottosegretaria Ascani per fare il punto della situazione sugli impegni e gli obiettivi della società che detiene i diritti per la trasmissione di tutte le partite della Serie A.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Vertice Dazn Giorgetti, “la società ribadisce il suo massimo impegno nel percorso intrapreso”

Al termine dell’incontro con il Ministro Giancarlo Giorgetti e la Sottosegretaria Onorevole Anna Ascani, DAZN ribadisce il suo massimo impegno nel percorso intrapreso quando, alla fine di marzo 2021, sono stati assegnati i diritti per la trasmissione del campionato di calcio di Serie A“, si legge nella nota condivisa da Dazn al termine dell’incontro.

La società ha fatto il punto della situazione sulle migliorie apportate al servizio e ricordato che “in occasione dell’incidente del 23 settembre 2021, di cui da subito l’azienda si è assunta la responsabilità, sono stati previsti ed effettuati rimborsi, per una cifra complessiva pari a 10 milioni, per una mensilità a tutti i clienti impattati; modalità di azione già dimostrata dall’azienda in passato e pronta a ripetere in futuro, qualora dovessero ripresentarsi problemi di sua diretta responsabilità“.

Giancarlo Giorgetti
Giancarlo Giorgetti

Nessun cambio a stagione in corso

Per quanto riguarda lo stop all’abbonamento condiviso, Dazn ha ribadito che “nel corso dell’incontro, è stato ribadito che non saranno posti in essere cambi nell’utilizzo del servizio nel corso di questa stagione e che ogni tipo di modifica sarà comunicata in maniera chiara e trasparente e nei tempi congrui“.

Questo significa che fino al termine della stagione 2021-2022 non ci saranno modifiche agli abbonamenti in vigore e che quindi sarà possibile continuare a fruire del servizio come fatto fino a questo momento. Ma la nota lascia intendere l’intenzione della società di mettere fine all’uso improprio della pratica dell’abbonamento condiviso.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 17-11-2021


Pochi abbonati, TIM vuole rinegoziare il contratto con DAZN

Da Franco Baresi ad Arjola Trimi, assegnati gli Ambrogini d’Oro