Vertice tra il premier Draghi e Ursula von der Leyen a Roma. Arrivato il via libera al Recovery Plan.

ROMA – E’ finito poco dopo mezz’ora il vertice tra il premier Draghi e la commissaria Ursula von der Leyen a Roma. Arrivato il via libera al Recovery Plan.

Draghi in conferenza stampa: “Recovery Plan approvato”

Al termine dell’incontro il premier Draghi ha parlato in conferenza stampa: “La visita della presidente segna l’approvazione del Recovery Plan da parte della Commissione […]. Per noi è una giornata di grande orgoglio. Si tratta di un lavoro fatto con tutte le forze di maggioranza e parti sociali ma anche con la Commissione […]“.

Si tratta di un piano che scommette, in maniera convinta, su giovani e donne per il rilancio del Paese. La giornata di oggi è solo l’inizio. Ora dobbiamo attuare il piano e fare in modo che i fondi (prima tranche da 25 miliardi di euro in arrivo n.d.r.) siano spesi tutti e bene […]. Oggi celebriamo a Cinecittà l’alba della ripresa dell’economia italiana che deve essere duratura […]”.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Von der Leyen: “L’economia sta ripartendo”

In conferenza stampa anche Ursula von der Leyen: “La campagna di vaccinazione sta andando avanti e tutto il Paese e l’economia si sta aprendo nuovamente […]. Io sono molto lieta di condividere questo momento con voi e in questo posto speciale […]“.

Ursula von der Leyen
Ursula von der Leyen

Il Next Generation Eu ha messo insieme il più grande pacchetto della storia e l’Italia riceverà la quota più grande […]. Si tratta di un’opportunità generazionale per investire nell’Italia e per far diventare l’Italia il motore della crescita europea […]. Io so che gli italiani hanno affrontati tempi difficili, ma voi italiani vi siete uniti e mostrato il vero significato della parola solidarietà […]. Il piano italiano è allo stesso livello di ambizione di altri. Voi state investendo molto anche nella digitalizzazione. E io sostengo con forza la focalizzazione sui giovani […]. Si tratta di un piano ambizioso e lungimirante e per questo consegno la valutazione positiva“.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 22-06-2021


Cos’è e cosa prevede il Concordato del 1984 tra Stato e Chiesa. Il testo

Conte rischia il clamoroso strappo con Grillo. Rispunta l’ipotesi di un partito dell’ex premier