Vertice Governo-Confindustria sul Recovery Plan. Imprenditori critici: “Piano non conforme con le linee guida Ue”.

ROMA – Vertice tra Governo e Confindustria sul Recovery Plan. Dopo aver incontrato i sindacati, il premier Conte ha deciso di analizzare con gli industriali il piano di rilancio dell’Italia.

Una riunione non senza tensioni con Carlo Bonomi che ha parlato di “un piano non conforme con le linee guida Ue […]. A nostro avviso la governance dovrebbe prevedere modalità di confronto strutturato e continuativo con le parti sociali e un loro coinvolgimento lungo tutto il processo di esecuzione dei progetti […]“.

Conte: “L’obiettivo è offrire una pronta ripresa al Paese”

La riunione è stata aperta dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: “Questo non è un piano del governo ma del sistema-Italia, quindi deve essere ampiamente condiviso e costruire le basi per ricostruire e trasformare il Paese garantendo una robusta ripresa, una più efficace resilienza e la realizzazione delle riforme che valgano a superare le carenze strutturali del Paese e migliorane la competitività. L’obiettivo è offrire una pronta ripresa al Paese, dopo questi mesi di sofferenza e recessione economica. Stiamo creando le premesse per ripartire più forti di prima“.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Un incontro avvenuto prima dell’annuncio delle dimissioni da parte del presidente del Consiglio. Non si esclude, quindi, uno stop in questo momento delle riunioni sul Recovery Plan. I contatti con le parti sociali dovrebbero riprendere con il nuovo esecutivo.

Gualtieri: “Confronto costante e positivo con l’Ue”

Alla riunione ha preso parte anche il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri: “Con la Commissione Europea c’è un confronto costante e positivo che è fondamentale per la buona riuscita del Recovery Plan italiano – ha assicurato il titolare del Mef, riportato da La Repubblicasulla governance le note vicende politiche non hanno aiutato da questo punto di vista. L’obiettivo è quello di colmare questa lacuna in tempi brevi“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/confindustria/


Borse 25 gennaio, la settimana si apre in rosso. Milano perde l’1,58 per cento

La Nutella omaggiata dalla Zecca dello Stato con una moneta da 5 euro