M5s, vertice dei big per fare di Giuseppe Conte il nuovo capo politico del ‘nuovo’ Movimento 5 Stelle.

I big del Movimento 5 Stelle si sono riuniti alla presenza di Beppe Grillo per valutare la strategia che dovrebbe portare Giuseppe Conte a ricoprire il ruolo di capo politico del Movimento.

Vertice M5s per Conte capo politico del Movimento

All’ordine del giorno c’è il futuro di Giuseppe Conte, con l’ex premier che potrebbe/dovrebbe diventare nuovo capo politico del Movimento 5 Stelle.

I big M5s si sono ritrovati all’Hotel Forum di Roma. Hanno preso parte al vertice i grandi del Movimento 5 Stelle, alla presenza del Garante Beppe Grillo. Previsti gli interventi di Luigi Di Maio, Bonafede e Crippa, tra gli altri.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

La modifica alla statuto

Come anticipato, per fare di Conte il capo politico del nuovo Movimento 5 Stelle serve una modifica dello statuto e delle regole. Un passaggio dovuto che potrebbe segnare la fine del vecchio MoVimento e l’inizio di una nuova realtà politica.

Il voto sulla piattaforma Rousseau

Con ogni probabilità, il cambio sarà messo ai voti sulla piattaforma Rousseau, con la base del Movimento che sarà chiamata ad esprimersi sul futuro del MoVimento e del premier Giuseppe Conte.

Il ruolo di Conte nel M5s

Nessuna dichiarazione all’uscita del vertice, ma fonti riportate dal Corriere della Sera parlano di un incontro positivo. L’ex premier è pronto ad entrare nel M5s con un ruolo da hoc.

L’assenso da parte di Conte porterà ad una modifica dello statuto per consentire all’ex presidente del Consiglio di fare il proprio ingresso nel MoVimento. Toccherà al professore, quindi, iniziare la ricostruzione di una realtà politica cin crisi di consensi.

Nei prossimi giorni si avranno maggiori informazioni sulla nuova formazione del M5s che, prima del via libera definitivo, dovrà essere messo ai voti su Rousseau.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 28-02-2021


Cosa cambia con il nuovo dpcm: le regole e i divieti dal 6 marzo

Casalino attacca Renzi: “Dopo quello che ha fatto dovrebbe sparire dalla vita politica per l’eternità”