Vertice Ue del 10-11 dicembre, le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulla riforma del Mes.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte arriva al vertice Ue del 10 e dell’11 dicembre rafforzato per quanto riguarda la riforma del Mes ma ancora in discussione per quanto riguarda il Recovery plan italiano, con Renzi che promette battaglia sulla governance del piano.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Vertice Ue 10-11 dicembre, le dichiarazioni di Giuseppe Conte sulla riforma del Mes

Il passaggio di ieri ha sancito la coesione delle forze parlamentari. Ha dato un chiaro mandato all’Italia per partecipare al consiglio Ue per completare la riforma del Mes. Ma soprattutto per poter giocare un ruolo da protagonista per la nuova stagione che si annuncia in Europa con la conferenza sul futuro dell’Ue. L’Italia potrà esprimere l’energia rinnovatrice contribuire a rinnovare le istituzioni Ue e dare nuova linfa“, ha dichiarato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlando al momento del suo arrivo a Bruxelles per il vertice europeo.

Di seguito il video con le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Paolo Gentiloni sul Recovery fund: “Credo che tutti siano consapevoli dell’importanza di questa partita europea”

Il Commissario Ue Paolo Gentiloni ha parlato invece delle trattative in corso per il Recovery fund e ha ricordato all’Italia l’importanza di questa partita europea.

“Credo che tutti siano consapevoli dell’importanza di questa partita europea e della necessità che l’Italia converga su priorità e modalità di attuazione del Recovery“.

“Non ci sono al momento scadenze. C’è solo la necessità di concentrarsi sulle priorità e sui meccanismi attuativi perché sappiamo che una volta stabiliti gli obiettivi bisogna anche avere la capacità di rispettare i tempi e le scadenze concordate”, ha proseguito Gentiloni.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
economia Giuseppe Conte politica vertice ue

ultimo aggiornamento: 10-12-2020


Usa, 48 Stati e la Federal Trade Commission fanno causa a Facebook

Recovery plan, mezzo passo indietro di Conte sulla governance: “Un colossale fraintendimento”