Tutte le informazioni utili per viaggiare sicuri in Australia

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Viaggiare sicuri Australia: come funziona, come organizzarsi e tutto quello che c’è da sapere prima di prendere il volo.

Farnesina: viaggiare sicuri Australia

L’Australia è un paese dalle grandi attrattive turistiche. Purtroppo, però, ha anche un deserto esteso. Per questo, è bene mettere in valigia tutto per un’escursione avventurosa. Per fortuna, si possono visitare le grandi città senza troppi pericoli.

Infatti, anche se la minaccia terrorismo è un problema modiale, le città sono da considerare sicure, rispetto ad altre zone del mondo. Per viaggiare sicuri, è sempre bene informare la Farnesina dal sito Dove Siamo Nel Mondo e informare gli agenti sul percorso quando si fanno le escursioni.

I documenti previsti

Per andare in Australia, è importante avere un passaporto valido e chiedere il visto. Questo si può chiedere anche su Internet, sul sito del Governo australiano.

Il visto, una volta stampato e inserito nei documenti di viaggio, ha validità per 90 giorni. per i minori di 31 anni, si estende a 12 mesi e può essere rinnovato per altri 12 (se si è lavorato in Australia almeno una volta).

Gli studenti possono chiedere il visto studentesco, mentre per ottenerne uno di lavoro è necessario avere un contratto firmato da parte di un’azienda australiana.

Oltre ai documenti di riconoscimento, al visto e al passaporto, serve una polizza viaggio per coprire le spese mediche.

Per i minori, è necessario il passaporto, i documenti di riconoscimento e il documento di accompagnamento. Il minore deve andare sempre con i genitori.

Per il clima instabile, soggetto a cicloni, si dovrebbe evitare di partire tra Novembre e Febbraio. In ogni caso, è sempre bene informarsi sul sito del Governo australiano per essere certi che il clima sia stabile.

In Australia, le stagioni sono invertite. Quindi, a Febbraio sarà estate e a Luglio sarà inverno. Quindi, quando si fa la valigia, è bene tenere in considerazione anche questo aspetto.

Viaggiare sicuri Australia: patente e mobilità

viaggiare sicuri australia
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/panoramica-citt%C3%A0-acqua-cielo-perth-3107895/

Per quanto riguarda la mobilità, in Australia si può viaggiare in auto. Il consiglio, però, è di noleggiarne una. Infatti, in Australia non viene accettata la polizza RC italiana.

Il guidatore deve avere una patente internazionale, secondo le regole della convenzione di Ginevra o di Vienna. Se non vuole noleggiare un’auto, il turista deve per forza fare un’assicurazione RC sul posto.

Si può ottenere un’auto a noleggio a partire dai 21 anni e con un anno di esperienza di guida. Se si usa la propria auto, va avvisata anche la dogana, tramite documento dell’ACI.

Anche se un po’ cari, gli aerei sono l’ideale per spostarsi tra città molto distanti. In alternativa, treni, bus e metropolitane consentono di raggiungere qualsiasi luogo, soprattutto all’interno delle grandi città a forte vocazione turistica. Per le escursioni fuori città, si consiglia l’uso di un fuoristrada.

Ci sono delle vaccinazioni da fare? Situazione sanitaria

Non ci sono particolari vaccinazioni per viaggiare sicuri in Australia. L’unica avvertenza è di essere vaccinati contro la febbre gialla se si sono visitati in precedenza posti dove questa malattia è molto diffusa.

Per quanto riguarda la situazione sanitaria, ci sono molte differenze da zona a zona. Le grandi città hanno centri ospedalieri all’avanguardia, mentre nelle zone più selvagge si rischia di non trovare personale adeguato.

In ogni caso, l’assistenza sanitaria è a pagamento. Per questo, la Farnesina consiglia di stipulare una polizza viaggio che garantisca anche la copertura delle spese mediche.

Molto importante risulta, sulla polizza, anche la copertura con rimpatrio in Italia nel caso ci fossero complicazioni per la salute del turista.

Nei primi 180 giorni di permanenza nel paese, si può usufruire anche della “Medicare”, una copertura che nasce dalla collaborazione tra Italia e Australia. Con questa formula, si può ottenere assistenza di base presentando la tessera sanitaria.

Il problema è che, al momento della partenza, non è possibile stabilire se la copertura di base sarà sufficiente. Per questo, la Farnesina ritiene più sicuro per i cittadini italiani stipulare una polizza a tutela della propria salute prima di entrare nel paese estero.

Per i luoghi di villeggiatura

Quando si parte per l’Australia, è bene affidarsi a un tour operator e a una guida sul posto. Così, si eviteranno inutili rischi. Date le correnti oceaniche, è importante andare in spiagge controllate.

In questo modo, se la corrente si facesse troppo forte, si avrà la possibilità di chiedere aiuto. Per quanto riguarda la valigia, è bene preparare tutto per una vacanza avventurosa.

Quindi, bene vestiti leggeri in base alla stagione, ma anche attrezzatura adeguata e abiti per potersi vestire a strati. Se si vuole passare dai parchi nazionali, è importante informare prima i responsabili del parco.

Dato che moltissimi turisti passano da qui, è fondamentale indicare anche l’orario di rientro e il percorso che si intende seguire quando si fa un giro nel parco. Infatti, possono essere molto estesi.

Viaggiare sicuri: consigli utili

Per viaggiare sicuri in Australia, non servono particolari precauzioni. Molto importante è non portare cibo, animali o piante straniere. I controlli alla dogana sono molto ferrei, per preservare l’habitat naturale.

Il dollaro australiano è la moneta di questo paese. Si possono portare carte di credito appartenenti a circuiti internazionali. Il consiglio è di non portare più di 10mila dollari con sé, per evitare sanzioni.

In ogni caso, è sempre bene dichiarare alla dogana quanto si porta come contanti e quanto si pensa ci sia nelle carte di credito, per agevolare i controlli in aeroporto.

Le attrattive turistiche non mancano
. Si consiglia di tenere sempre i documenti di viaggio in un posto sicuro e le copie con sé, in caso di bisogno. In più, conviene salvare il numero del servizio di assistenza della compagnia di assicurazioni in caso di imprevisti o di richieste di aiuto medico.

Conviene sempre acquistare una scheda internazionale. In ogni caso, Internet e punti per telefonare sono molto diffusi, quindi non ci sono problemi. Chi è in possesso di un numero Vodafone, può chiedere una versione della scheda compatibile con il paese estero.

Non resta che scoprire cosa vedere in Australia e prepararsi per un viaggio da sogno!

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/sydney-australia-ponte-teatro-2651711/

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-02-2018

Redazione Napoli