Viaggio USA senza assicurazione, è possibile?

Per viaggio in USA l’assicurazione è obbligatoria?

Assicurazione sanitaria viaggio USA: serve davvero?

Si può ottenere l’accesso negli Stati Uniti e, quindi, andare in vacanza e passeggiare per le vie della Grande Mela, senza alcuna polizza? Purtroppo no. La polizza rientra tra le cose che servono per andare negli Stati Uniti.

Infatti, la copertura assicurativa non solo serve davvero, ma è un obbligo legale. In realtà, non è l’unico: per avere l’accesso per gli Stati Uniti, va anche compilato un questionario, che andrà rifatto in caso di problemi ai controlli con il personale dell’aeroporto.

In realtà, la polizza serve davvero e non solo per essere in regola. Infatti, per la legge degli USA, tutti devono avere una copertura per le spese sanitarie. Questo aspetto è fondamentale ed è valido sia per gli stranieri che per gli americani.

Viaggio USA senza assicurazione: cosa può succedere

viaggio usa senza assicurazione
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/astratto-america-architettura-2640684/

Cosa succede se non si vuole stipulare una polizza valida per gli Stati Uniti? Prima di tutto, potrebbero esserci problemi per ottenere i documenti di viaggio.

Infatti, non si parte senza assicurazione. Anche se si trovasse qualcuno che consentisse il visto in un primo momento (per pura ipotesi), in ogni caso, una volta arrivati in aeroporto, si verrebbe beccati subito dal personale di servizio.

Non si tratta di personale dell’aeroporto come può essere una guardia giurata o un assistente. Si tratta di un organo di polizia, che ha il compito di verificare i documenti per l’immigrazione e di verificare se qualcosa non va.

Dopo l’attentato dell’11 Settembre, infatti, i controlli sono diventati più ferrei. Chi visita spesso gli Stati Uniti per motivi di famiglia o di lavoro, deve, quindi, rispondere alle domande delle autorità e le valigie sono controllate anche manualmente.

Quindi, senza alcuna copertura assicurativa, si viene rimandati indietro senza possibilità di rimborso. Ne vale davvero la pena rischiare così tanto per poche decine di Euro?

Assicurazione sanitaria USA: chi deve farla

La copertura sanitaria è obbligatoria per tutti. Infatti, gli americani pagano ogni mese la copertura sanitaria per sé e per i propri figli. Per i dipendenti, ci sono anche delle convenzioni con le aziende.

Per quanto riguarda i turisti stranieri, la copertura assicurativa va fatta prima della partenza. Questa deve essere valida fino al ritorno della persona nel paese di origine. Anche chi lavora per un periodo negli Stati Uniti, deve avere copertura assicurativa sanitaria per tutta la durata del suo contratto di lavoro, accanto al visto altrettanto valido.

Per le cliniche private americane, verificare la copertura è un attimo. Infatti, le polizze sono strutturate con massimale illimitato, proprio per consentire al medico di operare in caso di pericolo di vita o per qualsiasi complicazione.

Quindi, non è possibile andare negli Stati Uniti senza assicurazione.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/chicago-stati-uniti-d-america-690364/

ultimo aggiornamento: 23-03-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X