Vicenza, arrestate tre persone per violenza su minore

Tre persone sono state arrestate a Vicenza per violenza sessuale nei confronti di una minorenne. I fatti risalgono ad ottobre 2018.

VICENZA – Arresti per violenza su minore a Vicenza. Nella mattinata di venerdì 3 maggio 2019 i carabinieri hanno arrestato tre persone con l’accusa di abusi nei confronti di una minorenne. In manette sono finiti due uomini di origine straniera e una donna italiana. La posizione dei fermati saranno valutate nei prossimi giorni da parte del magistrato durante l’interrogatorio di garanzia.

Gli inquirenti sono al lavoro per cercare di accertare meglio l’episodio. In attesa di ulteriori verifiche i militari hanno preferito non comunicare l’identità delle vittima e quella dei fermati oltre che ulteriori particolari su una vicenda che rimane top secret. I fermi sono stati effettuati dopo diversi mesi di indagine con la vittima che finalmente vede finire il suo incubo anche se per lei non sarà semplice ripartire.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Vicenza, minorenne abusata: arrestate tre persone

Secondo quanto riportato dall’ANSA, i fatti di questa violenza sessuale di gruppo risalgono ad ottobre 2018 nell’abitazione della vittima. I tre avrebbero prima drogato la minorenne e poi abusato di lei nonostante lo stato di inferiorità fisica e psichica.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia da parte della giovane ed hanno portato al fermo dei presunti responsabili. La vicenda, comunque, è in continuo aggiornamento e nelle prossime ore ci potrebbero essere delle importanti novità su questo episodio.

Gli inquirenti vogliono scoprire se si è trattato di un singolo evento oppure queste violenze andavano avanti da diverso tempo. Per la vittima l’incubo sembra essere arrivato alla conclusione anche se ancora le indagini non sono terminate. Ora per la giovane l’obiettivo principali è dimenticare quanto successo e cercare di ripartire per provare a rifarsi una vita che sarà sempre condizionata da queste violenze subite.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

ultimo aggiornamento: 03-05-2019

X