Vicino accordo nella maggioranza sui decreti sicurezza

Decreti sicurezza, accordo vicino nella maggioranza: le multe alle Ong scendono a 560 euro

Sembra essere vicino l’accordo nella maggioranza sui decreti sicurezza. Multe alle Ong scendono a 560 euro.

ROMA – Sembra essere vicino l’accordo nella maggioranza sui decreti sicurezza. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, nell’ultimo incontro sono stati definiti alcuni dettagli con un quinto vertice che andrà probabilmente in scena la prossima settimana.

L’idea è quella di chiudere l’accordo sul testo entro pochi giorni per poi presentare il decreto nel mese di settembre. Sono in corso le ultime riflessioni anche se ormai sembra essere arrivati alle battute finali.

Decreti Sicurezza, le novità

La grande novità è rappresentata sicuramente dalla multa alle Ong che passa a 560 euro rispetto alla forbice decisa in passato da Salvini che va da 250mila euro a 1 milione di euro.

Una discussione che ha creato qualche tensione nella maggioranza anche se alla fine la linea della ministra Lamorgese è riuscita a prevalere con una sanzione inferiore o una reclusione fino a 2 anni. Da capire la decisione sul sequestro immediato dell’imbarcazione. Per quanto riguarda le decisioni, non saranno più prese dal prefetto ma dalla magistratura.

Luciana Lamorgese
Luciana Lamorgese

Accordo subito, presentazione del decreto a settembre

Le idee della maggioranza sembrano essere molto chiare. Nei prossimi giorni dovrebbe essere definito il decreto anche se per la presentazione bisognerà aspettare ancora qualche settimana.

Nessuna intenzione di accelerare da parte del Governo con il testo che dovrebbe arrivare nel Consiglio dei ministri a settembre con l’iter parlamentare, quindi, previsto per dopo l’estate. L’ultima parola, come sempre, spetterà al premier Conte che potrebbe presto essere informato sull’andamento di questa trattativa. Le modifiche al decreto sicurezza sembrano essere ormai arrivate alle battute finali con l’ultimo incontro che è servito a chiudere in linea di massima l’accordo. Gli ultimi dettagli sono stati definiti e presto ci dovrebbe esserci la tanto attesa fumata bianca.

ultimo aggiornamento: 15-07-2020

X