In un video Renzo Bossi spiega di non “aver mai preso un soldo dalla Lega. I 49 milioni? Erano presenti quando mio padre ha lasciato”.

MILANO – Renzo Bossi ritorna a parlare in un video pubblicato su Youtube. Il figlio dell’ex leader del Carroccio si difende dalle accuse di appropriazione indebita: “Spero che dopo sette anni di processo – sottolinea – finalmente si confermi che non ho usato o preso soldi dalla Lega Nord“.

Dichiarazioni che confermano quanto detto in precedenza con lo stesso Renzo che ribadisce la presenza dei famosi 49 milioni quando il padre era il numero uno di via Bellerio: “Erano nelle casse del partito – conferma Bossi jr. – e ci sono dei bilanci che potete andare a controllare. Quelli non sono discutibili”.

La verità di Renzo Bossi: “La laurea in Albania? Non l’ho mai detto”

Bossi jt. in questo video ritorna anche sul presunto titolo preso in Albania, per lui un ‘falso’: “Non ho mai detto di essermi laureato o di essere andato in Albania. Nell’unica copia la mia data di nascita è sbagliata e non ci sono prove di pagamento“.

Un processo falso per il figlio di Umberto che in queste dichiarazioni ritorna anche sulle multe non pagate: “Le ho saldate io nel 2014 e fra queste c’erano anche alcune intestate ad altre persone e l’Audi A6 che la Lega aveva acquistato non era intestata a me ma al partito. Io guidavo una BmwX5“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Renzo Bossi
Renzo Bossi

Il video di Bossi jr.

Un lungo video da parte di Renzo per difendersi dalle dure accuse che sono state rivolte a lui nei mesi scorsi. Il figlio dell’ex leader della Lega ha respinto al mittente le polemiche e soprattutto ha ribadito la presenza dei 49 milioni di euro durante la ‘reggenza’ del padre nel partito di via Bellerio.

Di seguito il video con alcune dichiarazioni di Renzo Bossi


Candoni (Confindustria Russia): “A Salvini avevo consigliato di non andare al Metropol”

La Russia in soccorso di Salvini: “Mai dato soldi ai politici italiani”