Vignetta slovena: cos'è, quanto costa e dove si può acquistare
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Vignetta slovena: cos’è, quanto costa e dove si può acquistare

Vignetta Slovena

La vignetta slovena è il bollino prepagato, introdotto nel 2008, da acquistare per viaggiare sulle autostrade slovene.

La ‘vignetta slovena‘ – introdotta il primo giugno del 2008 – è un contrassegno prepagato che permette di viaggiare lungo le autostrade e le superstrade della Slovenia. Il suo utilizzo è limitato ai veicoli che hanno una massa complessiva inferiore o pari a 3.5 tonnellate; per i mezzi che hanno un peso superiore, in luogo del contrassegno è prevista una tariffa calcolata sulla base dei chilometri percorsi; l’importo dovuto viene pagato al passaggio del casello in contanti, con telepass elettronico o con una carta DARS (la società che gestisce la rete autostradale slovena).

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Il costo della vignetta in Slovenia

Esistono tre tipi di vignette:

  • Classe 1: valida per i motoveicoli con un solo asse;
  • Classe 2A: valida per veicoli e caravan a due assi la cui altezza dall’assale anteriore è pari al massimo a 1.30 metri e la cui massa complessiva non risulta superiore a 3.5 tonnellate (con o senza rimorchio);
  • Classe 2B: valida per i veicoli a due assi la cui altezza dall’assale anteriore è superiore al 1.30 metri e la cui massa complessiva non è superiore a 3.5 tonnellate (con o senza rimorchio).

I prezzi variano a seconda del periodo di validità (settimanale, mensile, semestrale o annuale) del contrassegno; di seguito il tariffario completo:

  • Classe 1
    Annuale: 55 euro
    Semestrale: 30 euro
    Settimanale: 7.50 euro
  • Classe 2A
    Annuale: 110 euro
    Mensile: 30 euro
    Settimanale: 15 euro
  • Classe 2B
    Annuale: 220 euro
    Mensile: 60 euro
    Settimanale: 30 euro

La validità vignetta slovena

Come detto, la vignetta Slovenia può avere quattro diverse durate, da un minimo di una settimana ad un massimo di un anno. Il bollino annuale, come si legge sul sito ufficiale dell’ACI, “è valido dal 1° dicembre dell’anno precedente sino al 31 gennaio dell’anno successivo (in totale 14 mesi)“. La vignetta semestrale, invece, ha una durata di sei mesi a partire dalla data di acquisto.

Il bollino mensile è valido a partire dal giorno dell’acquisto e scade nello stesso giorno del mese seguente (esempio: un contrassegno acquistato il 15 maggio scadrà il 15 giugno); se questi non comprende il giorno in cui è stato effettuato l’acquisto, il bollino vale fino all’ultimo giorno del mese (esempio: un bollino acquistato il 30 gennaio scade il 28 febbraio). Infine, il contrassegno settimanale “è valido sette giorni consecutivi a partire dal giorno stabilito dall’utente all’atto dell’acquisto“. Ad accezione di quello annuale, tutti i bollini devono essere convalidati al momento dell’acquisto tramite foratura.

Il bollino viene considerato valido solo quando applicato correttamente sul parabrezza del veicolo prima di utilizzare il tratto di autostrada o superstrada che si intende percorrere. Dopo aver rimosso la pellicola di sicurezza, la vignetta va applicata sulla faccia interna del parabrezza in modo tale da essere ben visibile dall’esterno in caso di controlli.

Vignetta slovena dove si compra

Il contrassegno per viaggiare sulle autostrade slovene è in vendita in Italia, in Austria ed in Slovenia. Nel nostro paese la vignetta può essere acquistata presso le stazioni di servizio, i bar, le tabaccherie, le edicole e i distributori di carburanti che si trovano nelle zone prossime al confine sloveno; anche in Austria i bollini sono in vendita presso le stazioni di servizio, i distributori di carburante e anche presso gli uffici dell’OeAMTC (l’Automobile Club austriaco). In Slovenia, infine, la vignetta si può acquistare ai valichi di confine o presso i caselli dell’autostrada. Sul sito www.darsi.si, all’interno della sezione ‘Vinjeta’ (o ‘vignette system’ nella versione in inglese) è possibile reperire un elenco di tutti i punti vendita distribuiti sul territorio sloveno.

Vignetta Slovena
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/jaygalvin/8246428668

Come si applica

Affinché sia considerata valida, la vignetta deve essere disposta in maniera corretta. Anzitutto, si legge sul sito della DARS, bisogna “assicurarsi che sia stata perforata la data corretta. In caso di perforazione non corretta, solo le vignette non applicate possono essere rimborsate. Se il veicolo supera l’altezza di 1.3 metri al di sopra dell’assale anteriore e per tanto richiedere la vignetta 2B, controllare se il modello del tuo veicolo è stato già misurato e pubblicato sulla nostra lista. Una volta applicata sul parabrezza, la vignetta non è più rimborsabile“.

Se durante l’applicazione la vignetta viene danneggiata, oppure se si è applicata quella sbagliata, si può richiedere un rimborso al centro “DarsGo servis” di Lubiana oppure a quello sito nell’area di sosta di Lopata. Il rimborso o la sostituzione di una vignetta sono possibili solo entro 30 giorni dalla data di acquisto.

La DARS consiglia inoltre di “non provare a rimuovere la vignetta (o parte di essa) dal parabrezza“. Nel caso in cui sia necessario rimuoverla, la società suggerisce di contattare per via telefonica il servizio DarsGo (080 15 03 oppure +386(0) 151 88 350) per avere informazioni sulla corretta procedura. Quando si prova a rimuovere la vignetta in maniera autonoma, apparirà una delle seguenti scritte: “neveljavno” (“non valido”), “7” o “2B” che rendono il bollino non valido e non rimborsabile. Per l’applicazione del tagliando non è possibile utilizzare nastro adesivo o pellicole; prima di apporre una nuova vignetta, bisogna sempre rimuovere quella vecchia (o non più valida).

Come ottenere una vignetta sostitutiva o il rimborso

Per inoltrare richiesta di una vignetta sostitutiva bisogna compilare il modulo 3A, scaricabile in formato PDF dal sito www.darsi.si. Una volta compilato in ogni sua parte, il documento va inviato all’indirizzo ‘DARS d.d., DarsGo servis, Grič 54, 1000 Ljubljana‘.

All’interno del modulo è necessario indicare i dati anagrafici (o la ragione sociale) del richiedente, oltre alla residenza ed al codice fiscale, e gli estremi di identificazione del veicolo (marca, modello e targa). Va poi indicato il motivo per il quale si richiede una vignetta sostitutiva e indicare i dati relativi al tipo di bollino da sostituire. Al modulo è obbligatorio allegare:

  • la vignetta rimossa (o la parte del parabrezza con il bollino applicato) con la data di validità ben visibile;
  • una copia della fattura della sostituzione del parabrezza – anche in garanzia – o di parte del veicolo rilasciata dall’officina che ha effettuato la sostituzione;
  • una copia del libretto di circolazione per i veicoli non immatricolati in Slovenia;
  • la fotocopia del documento che attesta la consegna del veicolo in demolizione e del documento della cancellazione del veicolo dal registro dei veicoli immatricolati. Ai documenti devono essere allegate le traduzioni in lingua slovena effettuate da un interprete giudiziario.

Per il rimborso vignetta slovena, invece, è necessario compilare il modulo 3B oppure il 3F (per richiedere il rimborso di un bollino semestrale o annuale causa rottamazione del veicolo). Le modalità di compilazione sono le stesse; l’unica differenza è l’obbligo di allegare anche il coupon e lo scontrino d’acquisto originali della vignetta.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/chriszwolle/3840152507

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/jaygalvin/8246428668

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2018 13:35

Crash Test Euro NCAP, le auto più sicure del 2018

nl pixel