Emery parla alla vigilia della sfida di Champions League tra il suo Villarreal e la Juventus, queste le parole in conferenza.

Queste le parole di Unai Emery tecnico del Villarreal, prima domanda su Vlahovic: “La Juventus richiede rispetto in questi sensi, per la sua storia. E’ una delle migliori squadre italiane, con esperienza Champions, e a livello individuale per giocatori che mantengono questi livelli. Vlahovic ha fatto 17 reti a Firenze con la Fiorentina, è di livello altissimo. Ha grandi capacità, è giovane, sa segnare, ha fame di gioco e vittorie.”

Aggiunge: “Loro sono tra i favoriti ma non ci arrendiamo, siamo capaci di superare squadre di eccellente livello e lo faremo anche domani”.

Viene chiesto che tipo di gara si aspetta: “Dura, possono tenere livello sempre alto. Possono tenere una difesa molto alta e sono fortissimi in fase difensiva ma anche nella ricerca dell’attacco che ti impedisce di creare. Dovremo cercare nuovi schemi e spazi verso la porta, stiamo preparando i 90′ di domani e quelli di Torino, o eventuali supplementari e rigori, con una visione molto ampia. Faremo di tutto per vincere: opportunità e capacità ci sono, dobbiamo farlo”.

Champions League
Champions League

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Continua la conferenza stampa del tecnico

L’allenatore del Villarreal parla della Juventus in generale: “La Juventus ha giocatori internazionali, tutti hanno un’esperienza altissima. Anche noi, però, abbiamo giocatori d’esperienza internazionale: Pau, Albiol in difesa, Foyth, ci siamo sforzati tanto per essere qui, non vogliamo riconoscimenti solo perché giochiamo bene ma perché vinciamo.”

Aggiunge: “Ci è mancata la sensazione di essere eccellenti, siamo stati molto buoni per ora. Ci manca un pizzico in più, è quel che chiedo alla squadra. Dobbiamo essere esigenti con noi stessi, siamo qui perché lo meritiamo e vogliamo giocare contro la Juventus”.

Sull’assenza di Chiellini: “E’ un riferimento per il calcio italiano ed Europeo e anche Mondiale. E’ un giocatore che oltre a tutto ciò che trasmette in campo, è importante anche come persona. Sorride sempre, lo ricordo contro il Siviglia, a Torino. E’ un ragazzo che trasmette energia positiva, sempre. Lo osservi e questo aspetto e affetto ai compagni si vede. Lo confronto con Albiol“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 21-02-2022


Juventus, Morata: “Vlahovic e Zakaria hanno portato entusiasmo”

Cagliari-Napoli: probabili formazioni, Spalletti cambia modulo