Maverick Vinales al posto di Lorenzo Savadori in Aprilia. L’esordio previsto ad Aragon.

ROMA – Maverick Vinales al posto di Lorenzo Savadori in Aprilia. Dopo la rescissione con la Yamaha, lo spagnolo ha deciso di accettare la proposta della scuderia di Noale e anticipare il suo esordio con il team italiano. La prima volta di questo matrimonio sarà ad Aragon, con il pilota iberico che nel GP di casa proverà a fare il meglio e portare a casa un risultato importante.

Le aspettative restano minime. L’obiettivo resta quello di lavorare bene in ottica 2022, ma sicuramente la speranza di Vinales è quella di provare a riassaporare le sensazioni di lottare per la vittoria dopo un periodo non semplice.

Vinales: “Sono contento di essere in Aprilia”

Molto contento Maverick Vinales di questa nuova avventura. “Per me non era normale restare a casa – ha detto ai microfoni di Sky Sport sono riuscito ad allenarmi e stare tranquillo […]. I due giorni di test sono andati bene, ma la risposta più importante è in gara […]“.

Lo spagnolo parlando del feeling con la moto ha ammesso che ancora deve “migliorare molto. Sono lontano dal poter spingere al massimo, ma posso dire che il lavoro è incredibile e il livello è molto alto. Sono certo che possiamo migliorare in breve tempo […]“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

MOTOGP MAVERICK VINALES
MOTOGP MAVERICK VINALES

L’esordio ad Aragon

L’esordio di Maverick Vinales con l’Aprilia è previsto nel Gran Premio di Aragon. Un primo appuntamento che dovrebbe consentire allo spagnolo di conoscere meglio la sua moto anche in vista del 2022. Ma non si esclude la possibilità di centrare un podio già entro la fine di questa stagione.

Le grandi possibilità sicuramente ci saranno nel doppio appuntamento a Misano, una pista che lo stesso Vinales conosce molto bene e per questo motivo ci aspettiamo una Aprilia protagonista in questo finale di stagione.

ultimo aggiornamento: 01-09-2021


Pavia, dramma ai Mondiali di enduro: pilota olandese morto dopo essere caduto in una scarpata

Mercato auto, immatricolazioni in calo ad agosto