Massimiliano Allegri vince la Panchina d’Oro 2018. Per il tecnico della Juventus si tratta del quarto successo in carriera.

COVERCIANO (FIRENZE) – Massimiliano Allegri è il miglior allenatore dell’ultima stagione. Per la terza volta consecutiva – la quarta in carriera – il tecnico della Juventus conquista la Panchina d’Oro. L’allenatore toscano ha ricevuto 17 punti contro i 15 di Maurizio Sarri e Simone Inzaghi che si sono piazzati sul podio.

Ringrazio tutti – sottolinea Allegri dal palco – per me è un privilegio ricevere questo premio. Un grazie particolare va anche ai miei collaboratori che mi aiutano molto. La prossima Panchina d’Oro? Prima bisogna raggiungere lo Scudetto e poi la Champions“.

Panchina d’Oro 2018: tutti i vincitori

Non solo Massimiliano Allegri, nella giornata odierna sono stati assegnati anche altri premi. In campo femminile la vittoria è andata a Giampiero Piovani, attuale tecnico del Sassuolo ma che nella precedente stagione era sulla panchina del Brescia: “Sono molto felice di essere entrato in questo movimento. Ringrazio entrambe le società“.

In Serie B la vittoria è andata ad Aurelio Andreazzoli, artefice della promozione dell’Empoli. Roberto D’Aversa e Filippo Inzaghi sul podio. “Volevo cogliere – ha dichiarato l’ex tecnico dei toscani – per fare un ringraziamento a tutti coloro che mi hanno votato. Il merito di questo premio è sicuramente dell’Empoli che mi ha permesso di lavorare con un gruppo bravo e serio“.

Aurelio Andreazzoli
fonte foto https://twitter.com/EmpoliCalcio

Sorpresa in Serie C dove Paolo Zanetti, tecnico del SüdTirol, è stato premiato dai suoi colleghi. Battuto al fotofinish Fabio Liverani mentre al terzo posto Pierpaolo Bisoli, Piero Braglia e Andrea Sottil. “Non mi aspettavo di essere premiato – sottolinea il vincitore – sono uno dei più giovani ma molto orgoglioso di aver ricevuto questo riconoscimento“.

fonte foto copertina https://twitter.com/juventusfc/media

TAG:
calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 12-11-2018


Mercato Inter – Il Racing de Avellaneda vuole Lautaro Martinez

Milan, Diawara del Napoli obiettivo per gennaio