Violentata dopo l'inganno dell'amico: orrore per una 26enne
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Violentata dopo l’inganno dell’amico: orrore per una 26enne

Violentata dopo l’inganno dell’amico: orrore per una 26enne

Terribile episodio ai danni di una ragazza di 26 anni che dopo essere stata ospitata da un uomo che credeva amico è stata violentata.

Ennesimo episodio di violenza ai danni di una donna. Questa volta è stata una 26enne ad essere violentata da un uomo che riteneva fosse suo amico. I fatti sono avvenuti in provincia di Padova, a Bordoricco, dove i carabinieri di Camposampiero sono intervenuti per fermare un 35enne a seguito di una segnalazione di alcuni vicini.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Violentata da “un amico”: i fatti

Violenza

Secondo le prime ricostruzioni sull’accaduto, l’episodio di violenza si sarebbe consumato la notte tra l’11 e il 12 novembre scorso a Bordoricco, in provincia di Padova.

Dopo aver dato ospitalità ad un’amica, un uomo di 35 anni l’avrebbe violentata. La vittima degli abusi è una ragazza di 26 anni di origine marocchina che, evidentemente, si fidava del “finto amico”.

La ragazza, residente a Brescia, avrebbe urlato e pianto tanto da attirare l’attenzione dei vicini che hanno dato l’allarme avvisato le autorità. In particolare sono intervenuti intorno alle 3 i poliziotti della centrale operativa del 112 della Compagnia di Cittadella che ha ricevuto la segnalazione.

Il tentativo di fuga e l’arresto

Da quanto si apprende, i carabinieri di Camposampiero hanno poi arrestato il 35enne che si era dato alla fuga dopo che la sua vittima era riuscita a liberarsi e scendere in strada. Al’arrivo delle forze dell’ordine, la ragazza è stata in grado, infatti, di collaborare indicando la direzione in cui l’uomo si era allontanato.

Le autorità si sono rapidamenti messi a caccia dell’aggressore e lo hanno trovato poco dopo vicino all’abitazione.

Il 35enne è stato poi portato in caserma per essere identificato. L’uomo è risultato essere un italiano residente a Borgoricco ed era già noto alle forze dell’ordine. L’aggressore avrebbe confermato quanto accaduto e, per il momento, è stato portato nella sua residenza in regime di arresti domiciliari.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2023 10:30

Alessia Pifferi shock: manipolata dalle psicologhe del carcere

nl pixel