Clamoroso Vin Diesel: gravi accuse all'attore protagonista di Fast and Furious
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Clamoroso Vin Diesel: gravi accuse all’attore protagonista di Fast and Furious

VIN DIESEL

L’attore di “Fast & Furious” al centro di gravi accuse da parte di una ex assistente, accusa di violenza sessuale per Vin Diesel.

Hollywood si ritrova nuovamente al centro dell’attenzione per un caso di violenza sessuale, questa volta coinvolgendo l’attore Vin Diesel, noto per la sua partecipazione nella saga di “Fast & Furious”. L’incidente, che risale al 2010, è stato denunciato dalla sua ex assistente, Asta Jonasson, che sostiene di essere stata vittima di aggressioni sessuali da parte dell’attore.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

VIN DIESEL
VIN DIESEL

Le gravi accuse rivolte a Vin Diesel

Secondo quanto dichiarato da Jonasson, i fatti si sarebbero svolti in un hotel ad Atlanta durante le riprese di “Fast & Furious 5”. L’attore, allora 56enne, avrebbe agito con violenza, intraprendendo azioni fisiche e sessuali non consensuali nei confronti della donna. La descrizione dettagliata include episodi di palpeggiamento e altri comportamenti inappropriati.

La difesa e le prove a suo favore

Nonostante la gravità delle accuse, Vin Diesel, attraverso il suo avvocato Bryan Freedman, ha negato fermamente ogni addebito. L’avvocato ha sottolineato che si tratta della prima volta che l’attore viene a conoscenza di tali accuse, risalenti a più di un decennio fa. Inoltre, Freedman ha evidenziato l’esistenza di “prove evidenti” che smentirebbero le affermazioni di Jonasson.

La vicenda solleva diverse questioni, tra cui il ritardo nella denuncia dei fatti, avvenuto 13 anni dopo l’episodio. Tuttavia, una particolare legislazione consente alle vittime di presentare denunce anche a distanza di tempo, offrendo una finestra temporale estesa per episodi che altrimenti sarebbero caduti in prescrizione.

Il ruolo di Jonasson all’interno del team di Diesel era quello di accompagnarlo agli eventi, garantendo una gestione discreta della sua immagine pubblica. Il licenziamento subito dopo l’episodio, secondo la donna, sarebbe stata una rappresaglia per aver rifiutato le avance dell’attore.

Ora, la questione passa nelle mani delle autorità competenti, che dovranno valutare le prove e le testimonianze per stabilire la veridicità delle accuse e la possibile responsabilità dell’attore. Questo caso si aggiunge a una serie di scandali che hanno messo in luce problemi di violenza sessuale nell’industria cinematografica, sollevando interrogativi sulla cultura di potere e impunità a Hollywood. La comunità internazionale resta in attesa di ulteriori sviluppi, mentre Vin Diesel si trova a dover affrontare uno dei momenti più critici della sua carriera.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2023 13:43

Vannacci fa discutere: violenza shock durante presentazione del libro

nl pixel