Violenze contro i prof: la Camera approva la proposta di legge
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Violenze contro i prof: la Camera approva la proposta di legge

Professoressa

Il testo della legge adesso passa al Senato: viene introdotta un’aggravante per coloro che aggrediscono i professori.

Negli ultimi mesi le cronache sono colme di aggressioni e violenze. Tra queste, saltano all’occhio soprattutto quelle avvenute tra le mura degli istituti scolastici, dove le vittime sono i docenti. Davanti a questo scenario, il governo Meloni ha deciso di intervenire introducendo leggi più severe che tutelino gli insegnanti, promuovendo un ambiente più decoroso nelle scuole.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Professoressa

La legge contro le violenze nelle scuole

La proposta di legge contro la violenza negli istituti è stata approvata dalla Camera con 150 voti favorevoli, nessun contrario e 107 astenuti. Adesso, il provvedimento passa al Senato per essere discussa e votata. Si attende quindi un ulteriore passaggio prima che la legge possa diventare ufficiale.

La norma prevede importanti modifiche agli articoli 61, 336 e 341-bis del codice penale, al fine di garantire una maggiore tutela per gli insegnanti e il personale delle scuole.

Cosa prevede la legge?

La nuova legge prevede l’istituzione di un Osservatorio nazionale sulla sicurezza del personale scolastico, con il compito di monitorare e analizzare i casi di violenza e aggressione nelle scuole.

Verranno organizzate anche campagne di informazione e di sensibilizzazione da parte del ministero, per mettere al corrente gli studenti, i genitori e la comunità scolastica sull’importanza di un ambiente sicuro e rispettoso.

Infine, la norma prevede l’introduzione della Giornata nazionale di educazione e prevenzione contro la violenza nei confronti dei professori.

L’inasprimento delle pene

Il testo della proposta stabilisce anche l’inasprimento delle pene per chi aggredisce un insegnante: fino a 7 anni e mezzo di reclusione per i genitori che aggrediscono e l’aggravante anche per gli alunni con più di 14 anni.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2023 18:32

La Lega e le nuove regole sui giudici: il caso Apostolico

nl pixel