Virus della Cina, primo caso sospetto in Italia: allerta a Bari

Virus dalla Cina, caso sospetto a Bari: prime analisi escludono il contagio

Virus Cina, primo caso sospetto in Italia. Si tratta di una cantante di Bari reduce da un tour che ha toccato anche la località di Wuhan, focolaio dell’epidemia.

Lo spettro del virus delle Cina arriva anche in Italia, dove si registra un caso sospetto a Bari, dove una donna di ritorno da Wuhan si è recata in Pronto Soccorso con sintomi influenzali, che sono gli stessi del coronavirus.

Virus Cina, primo caso sospetto in Italia

Una donna è stata ricoverata al Policlino di Bari per sospetto contagio da coronavirus. La donna era stata in Cina e nel corso del suo tour era stata anche a Wuhan.

La donna barese proveniente dalla Cina ha registrato i sintomi influenzali: febbre e tosse. Si tratta però degli stessi sintomi del virus della Cina che ha scatenato una vera e propria emergenza sanitaria internazionale, con controlli anche negli aeroporti europei.

Avviate le procedure ministeriali

Le autorità hanno avviato le procedure ministeriali per evitare il contagio ed isolare il soggetto nel caso in cui si tratti del primo caso in Italia. Solo gli accertamenti medici potranno confermare se sia un caso di coronavirus o semplicemente di sintomi influenzali.

Le prime analisi escludono che possa trattarsi del virus cinese

Le prime analisi sulla donna hanno escluso che possa trattarsi di un contagio legato al virus cinese. La paziente sarebbe affetta infatti da altra patologia.

Ambulanza
Ambulanza

L’allerta in Europa e negli Stati Uniti

Il virus intanto potrebbe aver varcato le porte dell’Europa. Si registra un caso sospetto in Francia e quattro casi sospetti in Scozia. Gli Stati Uniti invece hanno alzato il livello di allerta e hanno invitato i cittadini ad evitare viaggi verso la Cina.

Cina blindata

Proprio in Cina le autorità hanno avviato la procedura per provare ad evitare una diffusione ancora più capillare del virus. Due centri abitati sono stati completamente isolati e diverse città hanno annullato i festeggiamenti pubblici in vista del capodanno.

ultimo aggiornamento: 23-01-2020

X