Il Papa in visita alla tomba di don Tonino Bello: “Non lasciamoci imbrigliare da nostalgie passate e neanche da chiacchiere oziose del presente”.

MOLFETTA – Prosegue il viaggio di Papa Francesco nel Sud Italia, con il pontefice che da Alessano si è trasferito a Molfetta, la città di don Tonino Bello, o meglio la città di cui il sacerdote fu vescovo per undici anni.

Il Papa è stato accolto dal vescovo e dal sindaco della città, ma sul posto del suo arrivo erano presenti anche diverse centinaia di fedeli, da ore in attesa di vedere da vicino il Santo Padre.

Papa Francesco: “Per don Tonino Bello capire i poveri era la vera ricchezza”

Papa Francesco ha parlato al pubblico presente facendo ovviamente riferimento alla figura di don Tonino Bello, una delle figure iconiche della fede: “Capire i poveri era per lui vera ricchezza. Aveva ragione, perché i poveri sono realmente ricchezza della Chiesa. Ricordacelo ancora, don Tonino, di fronte alla tentazione ricorrente di accodarci dietro ai potenti di turno, di ricercare privilegi, di adagiarci in una vita comoda“.

Il Vangelo chiama a una vita spesso scomoda, perché chi segue Gesù ama i poveri e gli umili – ha proseguito Papa Francesco. Cari fratelli e sorelle, in ogni epoca il Signore mette sul cammino della Chiesa dei testimoni che incarnano il buon annuncio di Pasqua, profeti di speranza per l’avvenire di tutti. Dalla vostra terra Dio ne ha fatto sorgere uno, come dono e profezia per i nostri tempi. E Dio desidera che il suo dono sia accolto, che la sua profezia sia attuata“.

Papa Francesco
Papa Francesco

Papa Francesco:  “Non lasciamoci imbrigliare da nostalgie passate”

I passaggi conclusivi del discorso del pontefice sono un chiaro riferimento alla situazione di instabilità odierna, con una politica estera che fa paura e un chiaro ritorno ad alcuni estremismi che hanno scritto pagine dolorose dell’Italia e dell’Europa: “Non accontentiamoci di annotare bei ricordi, non lasciamoci imbrigliare da nostalgie passate e neanche da chiacchiere oziose del presente o da paure per il futuro.

Imitiamo don Tonino, lasciamoci trasportare dal suo giovane ardore cristiano, sentiamo il suo invito pressante a vivere il Vangelo senza sconti“.

Di seguito uno degli ultimi post pubblicati da Papa Francesco sulla sua pagina Facebook ufficiale:

Il mio pensiero va di nuovo al piccolo Alfie Evans e a Vincent Lambert: vorrei ribadire fortemente che l’unico padrone…

Pubblicato da Papa Francesco I – Jorge Mario Bergoglio su Giovedì 19 aprile 2018

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
don tonino bello molfetta papa francesco

ultimo aggiornamento: 20-04-2018


Rapina con mezzi cingolati e auto in fiamme, sgominata la banda

L’Italia ‘riscopre’ don Tonino Bello