Vitalizi ai parlamentari, infuria la battaglia. Grillo: “Amorale parlarne in un paese ridotto così…”

Vitalizi ai parlamentari, Beppe Grillo tuona: “È amorale parlare di queste cose qui mentre la gente è depressa”.

chiudi

Caricamento Player...

Mentre la politica italiana in queste ore è alla prova dello specchio con l’approdo in Aula della legge sull’abolizione dei vitalizi ai parlamentari, torna a far sentire la propria voce il leader del M5S Beppe Grillo, intervenuto proprio su questo tema ai microfoni dei giornalisti presenti.

Parlamento Enrico Costa
parlamento in seduta comune

Beppe Grillo: “La gente è depressa e noi parliamo di vitalizi e pensioni, tutto questo è amorale”

Dato che non ho più ingressi finanziari chiederemo vitalizi anche per la famiglia Grillo, ne abbiamo bisogno. Fiducia nel PD per abolire i vitalizi? Ma non è questione di fiducia, è questione di moralità. In un paese in queste condizioni parliamo ancora di vitalizi, è questo che mi dà fastidio – ha proseguito Grillo. Parlare di queste cose in un momento di grande depressione psicologica. Oltre all’economia la gente è depressa, è impressionante. Io ho fatto il comico, capisco questi atteggiamenti. La gente non va a votare, ha un senso di colpa. Noi siamo ancora a parlare di vitalizi e pensioni, tutto questo è amorale, non immorale. Io sono immorale, tutto questo è amorale“.

Va aggiunto per onor di cronaca che le parole di Beppe Grillo sono state accolte dalla folla di cittadini presenti con un grandissimo applauso e slogan in favore del comico genovese.