Vittorio Sgarbi al centro della polemica: arriva la dura richiesta a Giorgia Meloni
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Vittorio Sgarbi al centro della polemica: arriva la dura richiesta a Giorgia Meloni

Vittorio Sgarbi al centro della polemica: arriva la dura richiesta a Giorgia Meloni

Le opposizioni politiche italiane richiedono l’intervento della Premier Meloni per la rimozione del sottosegretario Vittorio Sgarbi.

Recentemente, il panorama politico italiano è stato scosso dalle dichiarazioni del sottosegretario Vittorio Sgarbi, che hanno generato un acceso dibattito in Aula alla Camera con una grande richiesta a Giorgia Meloni. Le opposizioni, rappresentate da partiti quali PD, M5s, Avs e Azione, hanno lanciato un attacco frontale a Sgarb. A seguito delle sue affermazioni sulla deputata del Partito Democratico, Ilaria Manzi. Durante una mozione di sfiducia, Sgarbi aveva criticato duramente Manzi, definendola “canzonettista”, e le sue parole destinate all’oblio. Scatenando un acceso dibattito sul presunto maschilismo nelle sue osservazioni.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Sgarbi, noto critico d’arte, ha prontamente respinto le accuse di volgarità e sessismo, sottolineando che la sua era una critica rivolta tanto ai deputati quanto alle deputate, in base alle loro attività politiche. Tuttavia, questo non ha placato le acque, con le opposizioni che continuano a richiedere un intervento da parte della Premier Giorgia Meloni.

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

Le reazioni delle opposizioni e le richieste di rimozione

La capogruppo Dem, Chiara Braga, ha evidenziato come Sgarbi non sia nuovo a comportamenti controversi, richiamando l’attenzione sulla necessità di un intervento da parte del ministro Sangiuliano per la rimozione di Sgarbi dall’incarico. Anche Francesco Mari di Avs e Anna Laura Orrico del M5s si sono espressi in termini simili, richiedendo la rimozione o le dimissioni di Sgarbi. Fabrizio Benzoni di Azione ha commentato che “la misura è colma”, rafforzando la posizione delle opposizioni.

Il dibattito si è ulteriormente infiammato quando Sgarbi, in un post su Facebook, ha lanciato critiche anche nei confronti di Elisabetta Piccolotti di Avs, anch’essa firmataria della mozione, suscitando ulteriori reazioni da parte delle opposizioni.

Rischia Vittorio Sgarbi

In questo contesto, le opposizioni chiedono al presidente della Camera, Lorenzo Fontana, di intervenire per tutelare le deputate dagli attacchi a sfondo maschilista. Già in passato, Sgarbi è stato al centro di controversie per dichiarazioni ritenute inappropriate, come quelle fatte durante un evento al Maxxi, dalle quali lo stesso ministro Sangiuliano aveva preso le distanze.

In conclusione, il caso di Vittorio Sgarbi e le sue dichiarazioni contro Ilaria Manzi hanno acceso un vivace dibattito politico. Portando le opposizioni a richiedere azioni concrete per garantire un ambiente di lavoro rispettoso e privo di discriminazioni all’interno della Camera. La situazione rimane in evoluzione, con attenzione rivolta alle possibili mosse della Premier Meloni e alle reazioni delle varie parti politiche.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2024 13:43

Sta nascendo di nascosto con un evento “chiuso al pubblico”: il piano di Conte e Schlein

nl pixel