Come funziona il sistema ID.Light della Volkswagen, il nuovo modo di comunicare delle auto. Informazioni chiare e maggior sicurezza alla guida.

La Volkswagen si proietta nel futuro con ID.Light, il sistema di comunicazione luminoso installato già sulla ID.3 e sulla ID.4. Si tratta di un sistema rivoluzionario, in qualche modo futuristico, che cambia il modo di comunicare dell’auto.

Il sistema Volkswagen ID.Ligth

Il sistema è formato da 54 luci LED e nasce dalla necessità di rendere le informazioni più facilmente e immediatamente reperibili. L’idea di fondo è che la comunicazione a voce abbia bisogno di una traduzione. La voce del navigatore ci dice di girare a destra e noi dobbiamo immaginare l’azione. La comunicazione visiva, fatta di segnali luminosi chiari ed immediati, rende la guida più sicura in quanto richiede uno sforzo minore da parte del conducente, che quindi può rimanere concentrato sulla guida.

Volkswagen
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/VolkswagenIT

Un nuovo modo di comunicare

Sostanzialmente le luci forniscono tutte le informazioni utili necessarie. Ci dicono se e quando la macchina è accesa e pronta all’uso, ci segnalano una telefonata in arrivo o l’attivazione del sistema per la frenata di emergenza.

“ID.Light comunica con te e, in combinazione con il sistema di navigazione a richiesta, ti aiuta a superare il traffico in modo più rilassato. Se usi il comando vocale, riceverai una risposta tramite un segnale luminoso. Quando scendi da ID.3, l’ID Light ti saluta con un segnale luminoso intelligente“, si legge sul sito della Volkswagen.

Di seguito in video che mostra il funzionamento del sistema di comunicazione con le luci.

L’Head-up display

L’Head-up display nasce sostanzialmente con lo stesso scopo, ossia quello di ridurre gli elementi di distrazione alla guida. Il sistema proietta le informazioni direttamente sul campo visivo del parabrezza, quindi il conducente non avrà bisogno di togliere gli occhi dalla strada ad esempio per guardare il navigatore.


Randstad Employer Brand 2021, Ferrari è l’azienda più attrattiva

Formula 1, Verstappen il più veloce in FP3