Secondo successo consecutivo per l’Italia nel round di Seul della Nations League 2018. Gli azzurri di Blengini hanno superato 3-2 la Corea del Sud.

SEUL (COREA DEL SUD) – Seconda vittoria consecutiva nel round di Seul della Nations League per l’Italia di Gianlorenzo Blengini. Gli azzurri – in corsa per un posto nelle Final Six – hanno superato al tie-break la Corea del Sud in una sfida che non semplice. Gli avversari – sotto di due set – sono stati molto bravi a rimontare anche se poi nel quinto set ha fatto la differenza la qualità degli azzurri.

Volley, Nations League 2018: Corea del Sud-Italia 2-3

Partenza sprint per l’Italia che nel primo e nel secondo set è riuscita a far valere la migliore qualità anche se i cali avuti nella parte finale dei parziali non lasciavano presagire niente di buono in vista del prosieguo della partita. Nel terzo e nel quarto la squadra di Blengini è calata molto da punto di vista di ricezione, avendo alcuni momenti bui che hanno consentito alla Corea del Sud, prima di accorciare e poi pareggiare i conti.

Al tie-break gli azzurri sono riusciti a ritrovare quella compattezza che è mancata nei set precedenti conquistato due punti che potrebbero essere fondamentali per la classifica. In casa italiana i migliori sono stati Giulio Sabbi e Gabriele Maruotti con 15 punti. In doppia cifra anche Simone Anzani (13) e Filippo Lanza (11).

Le dichiarazioni di Blengini ai microfoni della Fedevolley: “Abbiamo fatto molta fatica anche se ci sono state due partite in una. Nel secondo e nel terzo abbiamo sbagliato troppo in ricezione e di conseguenza non siamo riusciti a sviluppare il nostro gioco. Purtroppo quando andiamo in difficoltà, ci innervosiamo facilmente. È una vittoria molto importante“.

Di seguito il tabellino di Corea del Sud-Italia 2-3 (23-25 19-25 25-22 25-22 12-15)

Corea del Sud: Jaecuck 10, Lee, Jung 8, Jeon 11, Kim K. 12, Kim J. 12, Jeong (L), Hwang, Song, Na, Kwak S., Park. N.E. Kwak D., Moon. Coach Kim

Italia: Baranowicz 2, Lanza 22, Maruotti 15, Candellaro 8, Nelli 7, Anzani 13, Rossini (L), Balaso (L), Sabbi 15, Parodi 2, Mazzone 1. N.E. Randazzo, Cester, Spirito. Coach Blengini

Arbitro: Fadili (MOR) e Al Booshi (UAE)

Di seguito il video con le dichiarazioni di Blengini al termine di Corea del Sud-Italia 2-3

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Basket, Milano conquista il titolo. Decisiva la vittoria al PalaTrento

Test Match Rugby, Giappone-Italia 22-25: rivincita azzurra a Kobe