Calcolo della voluntary disclosure 2 e tempi prestabiliti per il pagamento. Cosa conoscere sul tema.

Voluntary disclosure 2

Quanto bisogna pagare per il rientro dei capitali detenuti all’estero?
Attraverso quale procedura relativa alla collaborazione volontaria?

La voluntary disclosure 2 è quella misura riproposta dal Governo attraverso la quale il soggetto debitore può scegliere volontariamente di restituire le tasse allo Stato italiano. A seguire alcuni esempi pratici di calcolo che occorrono a fornire un’indicazione approssimativa dei costi che i soggetti debitori dovranno affrontare.
Nei costi rientrano ovviamente anche le sanzioni e gli interessi, relativi anch’essi al rimpatrio dei capitali detenuti all’estero, questo si rifà alla disciplina relativa alla collaborazione volontaria (voluntary disclosure) in vigore dal 1° gennaio 2015.
La procedura di questa collaborazione volontaria, che per norma si trova a regime dal 01.01.2015, offre l’opportunità di regolarizzare i patrimoni esteri che un soggetto debitore trattiene in violazione della normativa sul monitoraggio fiscale.
Occorre sottolineare che la procedura può essere scelta e percorsa anche qualora si intendesse regolarizzare delle attività non dichiarate che si detengono sul suolo nazionale.

Esempio di calcolo Forfettario

Il calcolo che andrà effettuato per conoscere le cifre da destinare alla procedura di disclosure payment è in realtà molto semplice, a seguire e nel dettaglio verranno mostrati i passaggi di questo calcolo.
Occorre innanzitutto applicare un coefficiente di redditività nella misura del 5% in rapporto al valore complessivo relativo alla consistenza per la fine di ogni anno
Il secondo passaggio è quello per cui sul reddito ottenuto si dovrà calcolare un’aliquota del 27%.
Ecco un esempio concreto relativo ad un patrimonio di un milione di euro che non è stato mai movimentato e derivante da un eredità:

  • Patrimonio: 1.000.000 euro
  • Anni accertabili: 5
  • Coefficiente di redditività del 5%: 50.000 ovvero quello che è il reddito annuo presunto
  • Aliquota applicata del 27% pari a: 13.500 euro, ovvero l’1,35% per ogni anno che viene accertato

In sostanza quindi effettuare il calcolo delle quote da destinare al rientro dei capitali previsto nella misura del voluntary disclosure, è molto semplice conoscendo le aliquote relative alla misura stessa e conoscendo l’importo generale delle somme accantonate all’estero.

certificato_unicasim


Un esempio di fattura split payment

I Buoni Fruttiferi Poliennali: i più sicuri investimenti per bambini