La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato che l’Ue farà fallire l’aggressione russa contro l’Ucraina.

L’Unione europea si è schierata nettamente contro l’invasione ordita da Vladimir Putin ai danni dell’Ucraina. I pacchetti di sanzioni della Nato contro la Russia sono ormai arrivati a sei, eppure il Paese di Vladimir Putin non ha intenzione di arretrare. Anche la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha espresso la propria opinione in merito alla guerra in Ucraina.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole della presidente della Commissione europea

In Europa, vediamo l’aggressione russa come una minaccia diretta alla nostra sicurezza. Faremo in modo che l’aggressione non provocata e ingiustificata contro l’Ucraina sia un fallimento strategico”. Queste le parole della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel corso del suo intervento al Raisina Dialogue in India. È per questo che stiamo facendo tutto il possibile per aiutare l’Ucraina a lottare per la sua libertà. Ecco perché abbiamo immediatamente imposto sanzioni massicce, dure ed efficaci”, ha inoltre aggiunto la presidente della Commissione europea.

Ursula von der Leyen
Ursula Von der Leyen

La presidente della Commissione europea ha inoltre parlato del fatto che l’esito della guerra non influenzerà solamente il futuro dell’Unione europea, ma anche quello dell’India e del Pacifico. Ciò che accadrà in Ucraina avrà un impatto sull’Indo-Pacifico, lo ha già. Paesi martoriati da 2 anni di pandemia di Covid, ora devono fare i conti con l’aumento dei prezzi per grano, energia e fertilizzanti come risultato diretto della guerra di scelta di Putin. Così, l’esito della guerra non determinerà solo il futuro dell’Europa. Ma influenzerà profondamente anche la regione indo-pacifica e il resto del mondo. Per l’Indo-Pacifico è importante quanto per l’Europa che i confini siano rispettati. E che le sfere di influenza sono respinte”, ha commentato Von der Leyen.

La presidente della Commissione europea ha inoltre dichiarato quanto segue: Vogliamo una visione positiva per un pacifico e prospero Indo-Pacifico. La regione ospita metà della popolazione mondiale e il 60% del Pil mondiale. Il nostro punto di vista è che l’Indo-Pacifico rimane libero e aperto e diventa più interconnesso, prospero, sicuro e resiliente, ha commentato Ursula von der Leyen. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-04-2022


Amendola: “Macron? Dobbiamo affrontare le radici del populismo”

Letta “Servo della Nato”: la contestazione del Pd a Milano